15122017Ultime Notizie:

Bagheria esce dal Coinres. Il sindaco fissa una riunione con i sindacati dei dipendenti e non si presenta nessuno

Con 17 voti favorevoli, 1 contrario e 9 astenuti il Consiglio comunale di Bagheria ha votato, nel corso della seduta consiliare di ieri, la fuoriuscita dal Coinres, il consorzio che si è occupato della raccolta dei rifiuti in 22 comuni della Provincia.

Non è bastata la lunga seduta del 31 marzo, protrattasi sino alle prime ore del mattino, per arrivare al voto, è stata necessaria un’altra seduta fiume.

A dire si alla fuoriuscita dal consorzio: i  sedici i consiglieri del M5S,  Alba Aiello,  Romina Aiello,  Giuseppe Giammarresi, Francesco Paladino, Sergio Giuliana, Marco Maggiore, Giusy Chiello, Vincenzo Bellante, Camillo Finocchiaro, Valentina Scardina, Gaetano Baiamonte, Francesco D’Anna, Mariano Ventimiglia, Filippo Castelli, Laura Maggiore e la presidente Claudia Clemente, cui si è aggiunto il voto di Filippo Tripoli dell’UDC; ha votato contro il consigliere Angelo Barone, mentre si sono astenuti i consiglieri Emanuele Tornatore, Gino D’Agati, Maurizio Lo Galbo, Mimmo Di Stefano, Michele Rizzo, Carmelo Gargano e Paolo Amoroso, cui si sono aggiunti i due voti dei due indipendenti: Maddalena Vella e Massimo Cirano.

I consiglieri Piero Aiello, Annibale Alpi e Rosario Giammanco erano assenti.

raccoglBatterie_1_bigDurante la lunga seduta il sindaco Patrizio Cinque ha risposto a molti dei quesiti che si andavano sommando ma torneremo sull’ argomento con un altro comunicato di resoconto delle due sedute. Una delle questioni più calde il destino dei dipendenti Coinres adibiti al servizio di raccolta per la città di Bagheria, 68 operativi e 7 amministrativi.

Il sindaco ha assicurato loro che non perderanno il posto di lavoro, transitando nella ditta privata cui sarà affidato il servizio, prima in quella che si occuperà del servizio immediato, mediante una ricerca che ha coinvolto la Prefettura individuando 5 ditte tra le quali scegliere la vincitrice che si occuperà del servizio fino ad un massimo di sei mesi, sia poi con la ditta cui sarà affidato il servizio, in maniera pluriennale, attraverso una gara europea.

A tal proposito e per spiegare meglio alle rappresentanze sindacali dei dipendenti Coinres tutti i passaggi che l’amministrazione intende fare con la fuoriuscita dal consorzio e per la gestione dei dipendenti il sindaco Cinque aveva convocato per stamani una riunione con i sindacati che rappresentano i lavoratori Coinres. “Alla riunione, fissata per le 11, non si è presentato nessuno” riferisce Patrizio Cinque.

 

_______________________ M.M. Ufficio stampa

Commenta l'articolo