21072017Ultime Notizie:

“Vivo sul pianeta Terra” Il tema della IV edizione del Premio Poetico Nazionale organizzato dalla Fondazione Amici di Ron Il bando del concorso scade il prossimo 31 gennaio

Milano, 16 gennaio 2017 –  Scadrà il prossimo 31 gennaio il bando del Concorso Nazionale di Poesia organizzato dalla Fondazione ‘Amici di Ron’:Cerimonia di Premiazione 29.03.2016 il Premio Poetico Nazionale quest’anno propone il tema “Vivo sul Pianeta Terra”, per dare voce a coloro che percepiscono l’umanità come valore accomunato da una verità: abitare lo stesso Mondo.

Il Premio vuole mettere in luce particolarmente quegli autori sensibili alla ricerca e alla conoscenza che sapranno trovare risposte, soluzioni, amore e comunanze nelle differenze, con l’obiettivo di creare una rete artistica-culturale dinamica grazie all’ausilio dell’arte ed alla sua capacità di creare sinergie culturali, confronto e conoscenza.

 

L’iscrizione è gratuita per tutte le sezioni del premio: Poesia inedita, Monologo teatrale, Videopoesia. Al vincitore del Premio sarà consegnato un voucher per un soggiorno gratuito per un week-end (una notte), per una persona a Londra. La cerimonia di premiazione si terrà a Milano a fine marzo (data da definire).

Tutte le opere dovranno essere inviate entro il 31 gennaio 2017, unitamente alla scheda scaricabile dal sito (www.premiodipoesia.it).

 

Fra i nuovi amici del concorso la scrittrice e poetessa statunitense LeaAnn Taylor (leeanntaylor.com) che sposa l’iniziativa dedicando queste parole a tutti gli scrittori italiani: “Agli amici della Terra e a tutti i poeti italiani di tutte le età: il pianeta Terra è la medicina per un’umanità che ha bisogno di guarire. È un giardino di espressione e un campo di espansione che ospita la nostra prossima grande evoluzione. Togliti le scarpe, amico mio, ti trovi su un terreno sacro. “

 

Il Premio Poetico Nazionale dedicato a Lafayette Ron Hubbard è un’iniziativa che nasce al fine di mantenere alta la vivacità ed il valore di questo insostituibile veicolo di espressione: l’arte. Promuovendo l’arte, desideriamo creare un momento di incontro privilegiato tra anime e pensieri, al di là di ogni spazio, di ogni tempo, di ogni differenza