20102017Ultime Notizie:

Vittoria di Stefano Peroni su Osella alla XXI Limabetone Storica

Ha offerto come sempre un appassionante spettacolo il Trofeo Fabio Danti – XXI Limabetone Storica – Coppa mauro Nesti sugli 8 Km che da Ponetesestaione portano fino all’ Abetone. La gara in salita unica su un tracciato considerato tra i più affascinanti in assoluto dai piloti ha emesso i suoi verdetti importanti ai fini del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche di cui la gara organizzata dall’Abeti Racing è stato il settimo round stagionale.

Miglior tempo in assoluto in 4’52”01 e vittoria in 1° Raggruppamento per Stefano Peroni su Osella PA 9/90 BMW, il pilota e preparatore fiorentino portacolori del Team Italia, molto contento del risultato per il quale sono state fondamentali le regolazioni seguite alle prove. Secondo tempo in ordine assoluto per il giovane e neo sposo abruzzese Simone Di Fulvio su Osella PA 9/90 BMW, staccato di soli 52 centesimi di secondo dal compagno vincitore di squadra, complice qualche imperfezione di guida in gara, dopo che il team ha lavorato sul cambio dopo le prove. Il giovane padovano Francesco Turatello ha vinto il 5° Raggruppamento al volante della Surtees F.2 BMW. Il driver veneto ha completato un ipotetico podio assoluto tutto Team Italia con la bella ed agile monoposto. In 3° Raggruppamento ancora un acuto del driver e preparatore pistoiese Alessio Pacini su Fiat X1/9, sempre più in perfetta sintonia con la messa a punto del motore rivisitato della silhouette 1600, con cui ha preceduto Andrea Fiume su Osella PA 8/9. In 2° Raggruppamento successo per un altro Peroni, Giuliano, il papà del vincitore, che sulla versione PA 3 BMW dell’Osella è stato imprendibile per i diretti avversari. Nuovo e decisivo successo in 1° Raggruppamento per il sempre brillante Tiberio Nocentini sulla Chevron B19 con cui ha preceduto il secondo di categoria Angelo De Angelis, migliore a sua volta in classe 1600 con la Nerus Silhouette.

In 4° Raggruppamento dopo i primi due di testa, sul podio anche un altro toscano portacolori della Bologna Squadra Corse, Piero Lottini con la Osella PA 9/90, anche lui alle prese con il fondo che lo ha impegnato oltre il previsto alla guida. In classe oltre 2500 della Sport nazionale determinante successo del piemontese Paolo Cantarella sulla Osella PA 10 che ha preceduto di 77 centesimi di secondo il toscano rivale della stagione Claudio Conti su Lucchini SN 85, tra i due rivali scambio di sportivi complimenti al traguardo. In 3° Raggruppamento si è dovuto accontentare del secondo tempo il milanese Andrea Fiume su Osella PA 8/9, con un assetto non adeguato all’impegnativo fondo dell’Abetone. Esordio sull’Abetone vincente per il reggiano Giuseppe Gallusi su Porsche 911, terzo di raggruppamento e successo in classe GTS oltre 2500, che ha sopravanzato la gemella del piemontese della Racing Club 19 Giorgio Tessore. Il 2° Raggruppamento belle lotte, tra le GT solo 88 centesimi di secondo hanno diviso l’emiliano Giuliano Palmieri dal piemontese Guido Vivalda, tra i due piloti delle Porsche Carrera di classe GTS oltre 2500, a fine gara uno sportivo scambio di complimenti. In classe TC 2000 il trapanese di Bologna Salvatore Asta, nonostante un testacoda, si è imposto ancora una volta con la perfetta BMW 2002, staccando sul podio il reggiano Fosco Zambelli con la bella Alfa GTAM, sulla quale le scelte di mescola di pneumatici fatte non hanno dato i risultati sperati. Ha cercato di inserirsi nella lotta anche Alessandro Maraldi che ha chiesto il massimo alla Porsche 914/6. Il calabrese Aldo Pezzullo ha allungato le mani sulla Coppa di classe 1300 delle biposto con la Lola/Dallara. In 1° Raggruppamento accese sfide tra le auto turismo Con un ottimo tempo il bolognese Alessandro Rinolfi ha vinto la classe T/TC 1300 ed è salito sul podio di categoria, anche se il portacolori della Bologna squadra Corse ha affermato che poteva ottenere qualcosa di più se non fosse stato privato di buone manche prove per problemi elettrici. Classe GT/GTS 1600 all’alfiere ella Scuderia Etruria Vincenzo Rossi su Porsche 356, mentre Luciano Rebasti della Valdelsa Classic, sulla Abarth 1000 si è aggiudicato la relativa classe.

Tra le auto moderne affondo di Fabrizio Bonacchi sulla Monoposto Gloria con motore Sukuki da 1000 cc, tallonato dal pistard  vincitore del Gruppo GT Maurizio Fondi sulla Porsche 997 Gt3. Il garfagnino David Marchini salendo sul terzo gradino del podio con la MINI Cooper S del Team Giraldi si è aggiudicato il gruppo E1.

Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche tornerà nel week end del 27 settembre con la Coppa del Chianti Classico in provincia di Siena. 

Classifica Raggruppamenti: 1° Raggruppamento: 1. Nocentino (Chevron B19) in 5’23”81; 2. De Angelis (Nerus Silhouette) a 26”30; 3. Rinolfi (Mini Cooper S) a 37”38. 2° Raggruppamento:1. Giuliano Peroni (Osella PA 3 BMW) in 5’06”78; 2. Palmieri (Porsche Carrera RS) a 15”11; 3. Vivalda (Porsche Carrera RS) a 15”99. 3° Raggruppamento:1. Pacini (Fiat X1/9) in 5’13”08; 2. Fiume (Osella PA 8/9) a 9”45; 3. Gallusi (Porsche 911) a 13”51. 4° Raggruppamento:1. Stefano Peroni (Osella PA 9/90 BMW) in 4’52”01; 2. Simone Di Fulvio (Osella PA 9/90) a 0”52; 3. Lottini Osella PA 9/90) a 10”90.. 5° Raggruppamento:1. Turatello (Surtees F.2) in 5’02”58; 2. Panfili (Abart Formula Italia) a 52”56; 3. Celotto (Fiat Formula Abarth) a 1’02”17.

Moderne: 1. Bonacchi (Gloria Suzuki) in 5’15”89; 2. Fondi (Porsche 997 Gt3) a 2”94; 3. Marchini (MINI Cooper S) a 11”74. 

Calendario del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche: 17–19 aprile Camucia – Cortona (AR); 1–3 maggio Coppa della Consuma (FI); 15-17 maggio Scarperia – Giogo (FI); 29-31 maggio Trofeo Scarfiotti (MC); 5-7 giugno Bologna – Raticosa (BO); 19-21 giugno Lago Montefiascone (RI) Rinviata a ddd; 10-12 luglio Cesana – Sestriere (TO); 28-30 agosto Limabetone Storica (PT); 25-27 settembre Chianti Classico (SI); 16-18 ottobre Cefalù – Gibilmanna (PA).

 

Commenta l'articolo