26052019Ultime Notizie:

Vile atto furto con scasso ai danni della Sede Provinciale di Milano nel giorno del 25 aprile

Furto con scasso alla sede Provinciale A.N.A.S. (Associazione Nazionale di Azione Sociale) Milano.

Mentre Milano si preparava a concludere i festeggiamenti per il 25 aprile, la sede dell’A.N.A.S. Milano sita in via Padova al 158, subiva verso le 23.00 di sera, un furto davanti agli occhi di tanti passanti che popolano la multietnicastrada.

Sono stati portati via 2 computer portatili, un iPad e dei telefoni che i malviventi hanno trovato all’interno.

La banda, composta da 4 componenti di cui 3 donne, ha agito forzando la porta su strada con un piede di porco e prelevando inoltre circa 700 euro che si trovavano in ufficio.

I soci, insieme al Presidente dell’associazione Dr. Fortunato Sculli, sono sdegnati da un atto così vile e meschino, che attacca l’operato dei volontari e dell’associazione sempre attiva nel sociale.

Presentata formale denuncia querela, la segreteria avvisa che gli organi inquirenti stanno lavorando sul caso in cerca dei possibili responsabili, ripresi dalla vicina telecamera di sorveglianza.

<<L’attività di volontariato non verrà assolutamente fermata, anzi l’azione sociale ed educativa continuerà in modo più pregnante in modo tale che questi atti non si verificano più>>. Le parole del Presidente A.n.a.s. Milano che si dice fiducioso inoltre della giustizia e dell’operato di chi sta indagando

La Presidenza Nazionale informata dell’increscioso episodio ha dichiarato che l’associazione si costituirà parte civile nel Processo sperando che gli autori possano essere assicurati quanto prima alla giustizia.

Nello stesso tempo il Presidente Nazionale afferma “la nostra associazione cosi come i nostri presidenti sono stati, negli ultimi anni, vittime di vili atti ad opera di ignoti e ciò, ci fa capire che siamo sulla buona strada, ed ha affermato che le attività culturali, cosi come la salvaguardia dei valori e le azioni di solidarietà proseguiranno come prima e piu di prima accanto a coloro che hanno subito vili atti a danno non solo della singola sede ma di tutto il mondo dell’associazionismo” .

 

Print Friendly, PDF & Email