21102017Ultime Notizie:

“Segni Parole Immagini per la Legalità”, giornata di chiusura al III Stormo

foto repertorio incontro legalità liceo medi 2016

Questo il nome del concorso che ha visto 1780 gli alunni coinvolti con elaborati grafico pittorici letterari e
prodotti multimediali a testimoniare e valorizzare messaggi ricchi di valori nella sua VIII edizione – a.s.
2015/16. La premiazione si terrà lunedì 9 maggio 2016 alle ore 9.45 presso. la Sala Strega
dell’Aeronautica Militare a Villafranca di Verona e presentata da Roberto Zoppi.
Saranno presenti:
 Comandante del Terzo Stormo Massimo Cicerone e i suoi collaboratori che hanno dato
disponibilità per realizzare la cerimonia e numerose iniziative legate al mondo dell’Istruzione.
Presenti Flavio Tosi sindaco di Verona e Mario Faccioli sindaco di Villafranca di Verona .
 Dott. Stefano QUAGLIA Dirigente Ufficio Scolastico di Verona
 Dott. Mario Bonini Dirigente Rete Cittadinanza Costituzione e legalità recentemente costituita e in
linea con le Direttive ministeriali.
 Cap Massimi Compagnia Villafranca di Verona Arma dei Carabinieri
 Il Procuratore Buttitta consegnerà la chiave d’argento della legalità ad Andrea Rigoni che ha
lavorato nel settore della Cyber Security per più di 25 anni. Ha lavorato a Palazzo Chigi come
consigliere sulla sicurezza dell’Agenda Digitale dove ha coordinato lo sviluppo del Sistema Pubblico
di Identità Digitale. E’ co-autore del recente Framework Nazionale di Cyber Security. E’ ora
presidente di Intellium, azienda leader nella consulenza strategica di Cyber Security e advisor di
molte organizzazioni internazionali quali NATO e Nazioni Unite. Ha ricoperto numerosi ruoli di rilievo
nel settore: è stato direttore della Fondazione “Global Cyber Security Center” e responsabile
dell’eCommerce di Poste Italiane. Ha lavorato per numerose aziende internazionali tra le quali Booz
& Company, Symantec e Getronics. Partecipa a molti tavoli di lavoro internazionali negli Stati Uniti,
Europa, Medio Oriente e Africa.
 Per il percorso teso a conoscere l’emergenza sociale della Ludopatia in collaborazione e col
patrocinio dell’associazione ANAS APS, Pippo Franco attore cantante cabarettista e conduttore
televisivo italiano riceverà un riconoscimento . È stato rappresentante della commedia all’italiana, ed
è fin dagli anni settanta uno dei principali comici e conduttori della televisione italiana. Ha fatto parte
della storica compagnia di varietà Bagaglino presentando tutti i suoi spettacoli televisivi e teatrali ma
oggi sempre di più impegnato a sensibilizzare le nuove generazioni a tematiche fondamentali per
contrastare forme di disagio.
 In rappresentanza del mondo del Volontariato che ha collaborato costantemente con l’ufficio
scolastico di Verona il Portavoce regionale dell’Associazione ANAS APS Avv. Ferri e il Presidente
Regionale Dr. Bitto per gli interventi sulle dipendenze (Alcool e Ludopatia).
 Sarà presente la Dott.ssa Anna Lisa Tiberio referente delle Politiche giovanili Ufficio Scolastico di
Verona che ha sostenuto progetti legati al protocollo Miur- Ministero della Difesa e sulla legalità.
 In prima linea la studentessa Leonora Ruffo Presidente Consulta degli studenti delle scuole di
Verona e provincia facente parte del Coordinamento regionale delle Consulte del Veneto.

Non mancheranno esibizioni musicali a cura delTrio Liceo Montanari accompagnati dal professore
Gabriele Galvani e della trombettista dell’Orchestra Giovanile Veronese accompagnata da Valentino
Perera.

Nota Uff. Scolastico Verona:
“La Consulta Provinciale degli Studenti di Verona si è impegnata a favorire la cultura della legalità per
rispondere al diffuso malessere dei giovani che si esprime in molteplici forme e dimensioni: le difficoltà di
apprendimento, lo scarso rendimento scolastico, l’abbandono precoce degli studi, l’inosservanza delle
regole che spesso diventa micro delinquenza e bullismo. La scuola, luogo di tutela dei diritti e di
esercizio di cittadinanza attiva, offre agli studenti le basi per diventare cittadini consapevoli, nella propria
città, nella propria nazione, nel mondo, responsabili del proprio e dell’altrui futuro. La cultura della legalità
può diventare il nesso di congiunzione tra l’istruzione e l’esperienza attraverso il coinvolgimento attivo
degli studenti nella vita della scuola, con l’obiettivo di sviluppare la loro capacità di assumere impegni, di
autoregolarsi e di amministrarsi per spronarli ad un costante impegno sociale. Le giovani generazioni
devono essere guidate a prendere coscienza delle regole della convivenza civile attraverso percorsi
motivanti e progettati in sinergia con gli Enti preposti e inseriti in tutti gli ambiti curriculari evidenziandone
le dimensioni trasversali. L’educazione alla legalità, infatti, non va aggiunta alle discipline, ma sono
queste ultime a dover cedere spazi ed agganci formativi. Le attività espletate hanno ampliato ed integrato
le occasioni di conoscenza e di comprensione dei fenomeni sociali, nel rispetto delle esigenze formative
degli studenti, che grazie a queste esperienze potranno essere in grado di contestualizzare problemi e
soluzioni attraverso solide competenze cognitive, civiche e relazionali. Vanno potenziate forme di
comunicazione più diretta, anche con il ricorso alla modalità dell’educazione tra pari: gli studenti potranno
essere coinvolti nella predisposizione di percorsi formativi attraverso i quali trasmettere messaggi di
legalità in modo moderno ed efficace, per prevenire e contrastare varie forme di violenza giovanile. È
stato, pertanto, prioritario potenziare la conoscenza dei valori costituzionali attraverso interventi educativi
centrati sui temi della cittadinanza democratica ed attiva. Il rispetto della legalità, la conoscenza dei
principi costituzionali, l’osservanza dei diritti e dei doveri sono, infatti, i mezzi più adeguati per far divenire
i giovani protagonisti in un progetto comune e solidale volto allo sviluppo della società.”

A Conclusione di un percorso che ha visto molte scuole del nostro territorio coinvolte si è giunti alla
cerimonia di premiazione del verranno premiate le seguenti scuole:
· Scuola Infanzia Lugagnano Mamma e papà lavorano
· Scuola infanzia Sansovino di Verona Tutti intorno al vecchio mondo
· Scuola infanzia Don Forante Villafontana Thomas un viaggio verso la legalità
· 1 Scuola Primaria Caliari ic. Verona 16 classi prima e terza Le nostre regole per star bene all’aria
aperta e articolo 9 della Costitiuzione rispettiamo le regole per tutelare il nostro paesaggio
· Premiazione SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
· Scuola “Montini” – I.C. Castelnuovo del Garda – classi terze a e b Testi letterari scritti da studenti e
da genitori anche in lingua araba e
· Ex aequo Istituto Aleardo Aleardi classi terze A e B
· I.P.S. “MEDICI” – Legnago – classe 2bsoc EDUCARE è VIDEO REALIZZATO DAGLI STUDENTI
· Liceo Medi Villafranca di Verona CLASSE IVE IL CUBO DELLA LEGALITà
· LICEO “FRACASTORO” – Verona – classi varie DALLE PICCOLE STORIE.PREMI SPECIALI: Aleardo Aleardi Verona
· Liceo Medi Villafranca classe terza h video con interviste realizzato per le vie di Verona classeterza
i video sul lavoro sociale-
· Saranno presenti i rappresentanti di garda produzioni in rappresentanza del cortometraggio il cinema
contro il disagio giovanile film presentato il 6 maggio a Mozzecane di verona e molti rappresentanti
delle Istituzioni, Enti ed associazioni che collaborano con il mondo scuola.

Giornale Online www.anasitalia.it
Il Vicedirettore
Dr. Francesco Bitto