20112017Ultime Notizie:

Ristrutturare casa: dove conviene

La legge di Stabilità conferma i bonus fiscali per ammodernare e migliorare l’efficienza energetica degli immobili e, in merito a ciò, secondo i dati del ristrutturazioneportale di annunci Immobiliare.it e della startup per artigiani e professionisti Pronto.Pro, Roma e Milano sono le città in cui si paga di più ristrutturare un immobile.
Lo studio è stato condotto mettendo a confronto i prezzi medi degli immobili e i costi di lavori di ristrutturazione (per il quale fosse necessario procedere a demolizione, rimozione e costruzione dei tramezzi, intonaci e rasature, pavimenti e rivestimenti, opere da imbianchino, opere da idraulico, impianto di riscaldamento, impianto elettrico, assistenze murarie, condizionamento dell’aria, infissi e fornitura materiali) constatando che: per un bilocale di 70mq (nei venti capoluoghi di regione) al primo piano di una zona semi-centrale, a fronte di una spesa media nazionale di 34 mila euro, chi deve ristrutturare casa a Roma ne sborsa in media quasi 39 mila; con una cifra appena inferiore, 37.500 euro, i milanesi, mentre i Trentini quasi 36 mila.
Al Sud le occasioni sono migliori: medaglia d’oro a Catanzaro, con poco meno di 29 mila euro, seguita da Palermo, 29.700 euro e da Campobasso, in cui chi vuole ristrutturare un appartamento deve mettere in preventivo una spesa che supera appena i 30 mila.

“Con la proroga dei bonus per le ristrutturazioni anche per il 2016, il business dei lavori in casa potrà contare su un bacino di utenza ampio e variegato”, dichiara Marco Ogliengo, Ceo di Prontopro.it, “a cui professionisti e artigiani dovranno rispondere in modo sempre più veloce ed efficace”.
E se un aiuto per chi ristruttura casa e la riqualifica dal punto di vista energetico può venire dalle agevolazioni prorogate per tutto il 2016 dalla legge di Stabilità, anche comprare casa nella Capitale costa ben più che nel resto d’Italia: 235.750 euro contro una spesa media di 133 mila.
Milano si piazza di nuovo seconda, con poco più di 226 mila euro, mentre il terzo posto va a Firenze, dove un appartamento della tipologia presa in considerazione nello studio arriva a 214 mila euro.
Valentina G.

Commenta l'articolo