18102017Ultime Notizie:

Processo Reset: all’udienza preliminare formalizzata la Costituzione di parte civile del Comune di Bagheria

Norimberga processoSi è svolta ieri, nell’aula bunker del carcere  Pagliarelli, l’udienza preliminare del processo Reset (troncone principale). L’avvocato che rappresenta il Comune di Bagheria, Fabio Vanella, ha formalizzato la costituzione di parte civile del Comune che si aggiunge ad altre 44 richieste. Sino alla prossima udienza, che avverrà il 15 maggio, le Difese avranno termine per contro dedurre sulle costituzioni di parte civile. Il processo è a carico di 29 presunti boss ed estorsori dei clan mafiosi di Bagheria, Altavilla Milicia, Casteldaccia,Villabate e Ficarazzi ha preso il via dalle rivelazione di sue pentiti Sergio Flamia e Stefano Lo Verso. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, sequestro di persona, estorsione, rapina, detenzione illecita di armi da fuoco e danneggiamento a seguito di incendio. L’accusa in giudizio è rappresentata dal pm Francesca Mazzocco. “E’ questo un altro degli step fondamentali affinché venga riconosciuto che il Comune di Bagheria ha subito danni di immagine e quindi anche economici da delinquenti di tal risma” – dice il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque – “la Città non può e non deve abbassare la guardia, la maxi operazione “Reset” è riuscita ad azzerare il mandamento di Bagheria ed il processo è importantissimo affinché i clan non si riorganizzino”.

Commenta l'articolo