15122017Ultime Notizie:

Paesi islamici contro il terrorismo

Un alleanza militare islamica capitanata da l’Arabia saudita: la missione è Iraqi Shi'ite fighters pose with an Islamic State flag which they pulled down on the front line in Jalawla, Diyala province, November 23, 2014. Iraqi forces said on Sunday they retook two towns north of Baghdad from Islamic State fighters, driving them from strongholds they had held for months and clearing a main road from the capital to Iran. Picture taken November 23, 2014. REUTERS/Stringer (IRAQ - Tags: CIVIL UNREST POLITICS CONFLICT MILITARY TPX IMAGES OF THE DAY) - RTR4FAVGcombattere il terrorismo.
34 sono i paesi hanno accettato di farne parte, tra cui Egitto, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Turchia, Giordania, Yemen, Bangladesh, Pakistan, Benin, Ciad, Togo, Gibuti, Senegal, Sudan e Malaysia; tutti a maggioranza musulmana.
L’obiettivo della nuova coalizione non è solo lo stato islamico, ma “qualunque minaccia terroristica che ci troveremo di fronte”, spiega il ministro della difesa saudita Mohammed Bin Salman; diversi paesi hanno problemi di terrorismo, come l’Isil in Siria e in Iraq, terrorismo nel Sinai, nello Yemen, in Libia, in Mali, in Nigeria, in Pakistan o in Afghanistan.
Il comando centrale della nuova coalizione sarà a Riad.
I recenti attacchi nello Yemen e l’annuncio di una guerra a tutti i gruppi terroristici fanno ipotizzare che non è detto che la coalizione islamica segua le direttive della guida USA.
Valentina G.

Commenta l'articolo