22112017Ultime Notizie:

Notte al Café Jerusalem con i Radiodervish allo Spasimo

Domenica, 20 settembre, dalle ore 20, presso il Complesso monumentale di BELLAVIA_70x100_RADIODERVISH_2Santa Maria allo Spasimo di Palermo, si svolgerà l’evento speciale Notte al Café Jerusalem. La manifestazione nasce dall’idea del direttore artistico, Roberto Bellavia, di portare in un unico luogo, assolutamente suggestivo come lo Spasimo, ed in un’unica notte, l’intero concept Café Jerusalem. Introdurrà la serata la giornalista e scrittrice Paola Caridi, autrice di Gerusalemme senza dio (Feltrinelli, 2014) – testo da cui tutto il progetto ha avuto inizio – le cui pagine restituiscono efficacemente la città vissuta intimamente dall’autrice per ben dieci anni, e descritta come luogo indimenticabile per la bellezza delle mura antiche, delle pietre bianchissime e della sua umanità dolente. Dal libro e dall’amicizia dell’autrice con il gruppo italo-palestinese dei Radiodervish, insieme al quale più volte ha vissuto e ascoltato la città, nei frequenti viaggi a Gerusalemme, è nato il progetto teatrale Café Jerusalem (Produzione Teatro Stabile di Genova /Suq – Chance Eventi), con i testi della stessa Caridi, gli interpreti, Carla Peirolero e Pino Petruzzelli, che cura anche la regia, e le musiche originali di Nabil Salameh (canto, buzuki e percussioni), Michele Lobaccaro (chitarra, basso) e Alessandro Pipino (tastiere, fisarmonica), che sono parte integrante della scena, in cui rappresentano il tradizionale gruppo musicale che nei caffè ottomani in Medio Oriente si esibiva dal vivo.
All’interno di un tipico caffè della Città Vecchia, infatti, si svolge la storia d’amore della palestinese Nura (il suo nome significa “luce” in arabo) per l’ebreo Moshe. Un amore che cova nascosto e silenzioso, ma che riesce a illuminare, per un tempo breve e intenso, la città. La storia di Gerusalemme irrompe con il ritmo del conflitto, della divisione, dell’allontanamento. Il caffè di stampo ottomano non resiste all’urto della contrapposizione tra israeliani e palestinesi, come l’amore tra Nura e Moshe. Ci sono altri caffè, ora, meno affascinanti e forse più neutrali e globalizzati, altre generazioni. Forse migliori delle precedenti.
Dopo una breve pausa, per il cambio palco, al trio dei Radiodervish si uniranno Adolfo La Volpe (oud, chitarra elettrica, saz baglama, chitarra portoghese, bowed banjo) e Pippo Ark D’Ambrosio (cajones, glockenspiel, piatti e percussioni) ed avrà così inizio il gran concerto, con i successi più noti dell’importante carriera del gruppo, che vanta collaborazioni con stelle del panorama artistico, tra le quali Franco Battiato, Giovanni Lindo Ferretti, Noa, Giuseppe Battiston, ma anche Carlo Lucarelli, Lorenzo Cherubini, Stewart Copeland, Nicola Piovani.
A partire dalle ore 20 sarà altresì possibile visitare la mostra Sognando Gerusalemme dell’illustratrice Maria Teresa De Palma che, con la tecnica del cutting e del collage, ha realizzato i disegni della copertina sia interna che esterna del disco, restituendo la forza immaginifica del concept album, brano per brano.
Sarà, infine, affidata ad Al Quds, di Hamdan Fateh, la gestione di un piccolo servizio ristoro e l’allestimento di un piccolo caffè arabo, all’interno del complesso monumentale.
La serata, patrocinata dal Comune di Palermo, e fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura, Andrea Cusumano, è organizzata dall’associazione di promozione sociale PromoArtPalermo di Aura Lopes, in collaborazione con la Consulta delle Culture del Comune di Palermo.
Il libro “Gerusalemme, città senza dio” di Paola Caridi sarà disponibile presso lo Spasimo, la sera dell’evento, al desk della Libreria dello Spettacolo Broadway.
L’evento è finalizzato alla raccolta di fondi per l’assegnazione di borse lavoro ai giovani detenuti del Malaspina. Info e prenotazioni ai numeri: 338.4181887 – 329.4921777, www.promoartpalermo.it, Libreria dello Spettacolo Broadway, via Rosolino Pilo, 18; CRAL BDS – UNICREDIT, via Rosolino Pilo, 33.

Commenta l'articolo