21082017Ultime Notizie:

Nel periodo post attentato di Parigi, innalzato il livello sicurezza in Italia

Nei giorni dopo gli attentati di Parigi, l’allarme sicurezza in Italia è altissimo.Presidio delle forze dell'ordine in funzione antiterrorismo
“Abbiamo elevato il livello di sicurezza, lo abbiamo portato al secondo livello che comporta la possibilità di coinvolgimento delle forze dei corpi speciali dell’esercito” ha comunicato il ministro dell’Interno Alfano, “Con il livello di sicurezza due siamo al livello che precede quello massimo e consente l’utilizzo delle unità speciali dell’Esercito: abbiamo rafforzato i controlli sul territorio e quelli alla frontiera, reso operativa la disponibilità di 700 militari per Roma”.
Il tema della sicurezza grava pesantemente sul Giubileo, in calendario dall’8 dicembre: i servizi, il Paese e il sistema sicurezza sono ben consapevoli che per il Califfato, il Giubileo, potrebbe essere un obiettivo strategico.
Ma negli intenti terroristici ci sono i Paesi schierati nei bombardamenti: la Francia, la Russia, gli Usa, l’Iraq, la Turchia e l’Inghilterra.
C’è chi sostiene che il nostro Paese non sia in realtà a rischio, in quanto considerato “terra di transito” e con una politica attenta e accogliente nei confronti dell’immigrazione.
“Noi italiani“ ha precisato Alfano, “non abbiamo mai provocato nessuno. Non abbiamo mai confuso la fede religiosa con chi spara e con gli assassini. Chi prega va difeso nella sua libertà di preghiera se non è colluso con chi spara. Gli islamici italiani devono sapere che il nostro è un grande Paese che riconosce la libertà di culto che difendiamo. Ma chi sbaglia viene espulso o arrestato”.
Al momento, i presunti islamisti espulsi dal Paese sono stati 55: tra di loro, imam che inneggiavano alla violenza antisemita.
Matteo Renzi ha dichiarato: “I terroristi stanno attaccando il nostro modo di vivere, ma ho riscoperto il dono dell’Europa che i nostri padri ci hanno lasciato, loro che hanno conosciuto la guerra e ci hanno lasciato la pace. Colpendo la Francia, i terroristi hanno voluto colpire l’umanità intera. Ma la libertà è più forte della barbarie, il coraggio è piu forte della paura. E siamo tutti al fianco della Francia”.

Valentina G.

Commenta l'articolo