21102017Ultime Notizie:

MESSINA:DICHIARAZIONI DELL’ASSESSORE SIGNORINO SULLE OSSERVAZIONI DELLA CORTE DEI CONTI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013

In merito alle osservazioni della Corte dei Conti relative al bilancio consuntivo del 2013, il vicesindaco e assessore alle Politiche Finanziarie ha precisato che: “Si tratta delle criticità storiche ereditate dall’attuale Amministrazione comunale. Stiamo predisponendo una risposta che evidenzi i progressi compiuti dall’Ente nel 2014 su ciascuno dei punti rilevati, nel solco di una gestione più oculata e della trasparenza. Il risultato evidenzierà sensibili miglioramenti, sia nel risultato di amministrazione che nella capacità di riscossione (in particolare sui residui) e negli altri punti oggetto di osservazione. Sarà chiarita la questione relativa alla mobilità del personale ex-Feluca, con le caratteristiche di controllo da parte dell’Ente sulla società. Sulla questione del sesto parametro di stabilità strutturale, la Corte non afferma che questo sia stato sforato e non dichiara di considerare l’Ente strutturalmente deficitario. Ancora, il Comune sta riorganizzando la sua struttura informatica per i servizi finanziari e per consentire un accesso trasparente all’uso delle risorse da parte di tutte le componenti dell’amministrazione e per costruire un inventario aggiornato e corretto del patrimonio. Nel settore delle partecipate sono state avviate azioni di recupero del controllo e di risanamento e rilancio del servizio che cominciano adesso a dare i propri frutti (naturalmente in maniera più o meno evidente), anche in termini di qualità del servizio reso ai cittadini. I contratti di servizio con le aziende sono stati da tempo redatti e approvati dall’Amministrazione e sono adesso da alcuni mesi all’attenzione del Consiglio Comunale. Con tutti gli aggiustamenti possibili, siamo a un passo dal traguardo storico della regolamentazione contrattuale dei servizi per i cittadini a Messina. La strada per il risanamento finanziario del Comune è lunga e complessa, ma la città l’ha imboccata con convinzione e l’aggiornamento della normativa regionale sulla distribuzione del gas, richiesto insistentemente dalla nostra Amministrazione e approvato appena qualche giorno fa dalla Regione, offre un ulteriore supporto di stabilità al percorso di riequilibrio varato dal Comune”

Commenta l'articolo