19072018Ultime Notizie:

MESSINA: Interrogazione “servizio trasporto disabili”

Print Friendly, PDF & Email

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

INTERROGAZIONE URGENTE  A RISPOSTA SCRITTA

 

  • Oggetto: Interrogazione “servizio trasporto disabili”

 il sottoscritto Consigliere Dott. Angelo Burrascano

 PREMESSO CHE

 il Distretto Socio Sanitario D26 ha indetto una procedura aperta per l’affidamento della gestione del “Servizio di Trasporto Disabili” ai sensi della legge 328/2000 giusta determina dirigenziale n. 336 del 10/12/2013.

a seguito di diversi rinvii , tale gara aveva inizio solo in data 18 aprile 2014 con scadenza il 27 maggio 2014 risultando vincitrice La Soc. Coop. “Genesi”, con un ribasso del 100% (cento / percento) sull’importo a base d’asta pari a €. 287.471,90.

 ATTESO CHE

tale ribasso fa salvi gli oneri per il personale pari a €.1.059.108,96 ma azzera totalmente la quota di gestione;

 RILEVATO CHE

  •  sono presenti, nel bando di gara, costi di gestione che, allo scrivente, appaiono ineludibili per un “normale” progetto di impresa, anche alla luce di un possibile “ovvio” margine di utile , nonché della copertura di spese indispensabili alla realizzazione stessa del servizio;
  •  tale ribasso appaia difficilmente comprensibile alla luce sia della durata (tre anni) che della estensione (14 comuni: Messina, Alì Terme, Alì, Fiumedinisi, Furci Siculo, Itala, Mandanici, Nizza Sicilia, Roccalumera, Saponara, Scaletta Zanclea, Villafranca Tirrena, Pagliara);
  •  Ciò non bastasse , nel bando di gara (all. 2 “criteri di valutazione”) vi è la presenza di alcuni elementi di premialità (dei quali non si hanno diretto riscontro ai fini della aggiudicazione) che prevedono, addirittura, l’utilizzo di ulteriore personale evidentemente non ricompreso in quello retribuito dal progetto, per “formazione ed aggiornamento” (punto 4.2) e “monitoraggio” (punto 5.2), o di “mezzi ulteriori” (punto 6.1)

Ciò premesso

P.Q.M. INTERROGA

il Sig. Sindaco, l’Assessore ai Servizi Sociali, il Dirigente servizi Sociali, in ordine a quanto esplicitato in premessa onde conoscere:

1) quali (e quanti) controlli e verifiche sono stati effettuati, alla presente data, dal coordinatore del gruppo piano per il servizio in questione;

2) gli eventuali esiti di tali ricognizioni;

3) se risultano rilievi dell’utenza circa la qualità del servizio erogato;

4) se, alla data odierna, esiste un rendiconto della gestione con particolare riferimento alle persone impiegate e a che data risalga l’ultima verifica circa la regolarità della contribuzione di legge (durc);

5) se, a prescindere, non si ritenga opportuna una revisione generale del sistema di assegnazione della gestione dei servizi sociali, attraverso forme diverse e più moderne che favoriscano un’offerta più variegata di operatori e una maggiore libertà di scelta dell’utente che si basi sulla qualità riscontrata (es. voucher);

6) le modalità organizzative del servizio previste ex ante e la rispondenza ai rilievi effettuati;

7) a quanto ammonta il costo carburante secondo le previsioni degli uffici e da questi individuato per determinare gli importi a base d’asta della spesa di gestione;

8) Quali provvedimenti, ove le superiori considerazioni dovessero far evidenziare elementi di

periculum circa un corretto svolgimento del servizio, Ella intenderebbe assumere sulla vicenda (es. provvedimenti in autotutela, ecc.).

Si resta in attesa di urgente riscontro in merito , tenuto conto della importanza delle tematiche trattate e del particolare stato di disagio dei fruitori del servizio

IL CONSIGLIERE COMUNALE

Dott. Angelo BURRASCANO

Commenta l'articolo