18112017Ultime Notizie:

«Meridionali’s Kalma!»: Marco e Fabiano cantano contro gli stereotipi del Sud

Cibo, tempo, calcio e superstizione. Non si è fatta attendere la versione tutta meridionale della canzone vincitrice di d2a9b35b-6c66-422e-a150-3fabc311c21dSanremo.

 Un unico grande popolo, con le sue tradizione e le sue abitudini. Ecco il Meridione raccontato, con ironia e un pizzico di sana autocritica, da Marco e Fabiano, un duo di autori comici già noto per alcune riuscitissime parodie e che torna online con Meridionali’s Kalma sulle note della canzone vincitrice di Sanremo 2017 (Occidentali’s Karma, Francesco Gabbani) chiamando a raccolta una lunga serie di volti noti del Sud Italia.

“Da Lipari a Pompei”, i tratti in comune della gente del Sud sono davvero tanti e ben si prestano ad uno studiato e divertente testo in rima. A partire dal rapporto – tutto meridionale – con il cibo, tra interminabili pranzi in famiglia, risvegli al profumo di ragù e mamme sempre pronte a cucinare per i figli “sciupati”. E poi il ritardo cronico, le superstizioni, il sacro e profano che si intrecciano tra corni portafortuna, tarantelle e acqua santa, il calcio vissuto, sempre, con passione viscerale.

Marco e Fabiano riescono, nel giro di una canzone, a condensare tutte le caratteristiche del Sud Italia, raccontando i pregi e i difetti, contro ogni stereotipo, con delicata ironia, in un testo che fa ridere, ma anche riflettere. 

E così, al grido di “Meridionali’s Kalma” hanno ballato tanti personaggi noti del Sud, da Luca Abete di Striscia la Notizia a Ciro Giustiniani di Made in Sud, dal produttore discografico Emiliano Pepe agli speaker di radio Kiss KissGigi Garretta e Ciro Limatola.

Meridionali’s Karma è solo l’ultima delle parodie del duo comico campano. L’anno scorso – con Parody in a Day – si erano cimentati in una folle, ma riuscitissima, sfida: scrivere, arrangiare e girare, in sole 24 ore, la parodia e il videoclip della canzone vincitrice di Sanremo pubblicando, in tempo record, Sanremo mi dirai. L’anno precedente, invece, erano stati ospiti di Quelli che il calcio, per l’intera stagione 2014/215, grazie a L’Anno Buono dedicata al Napoli Calcio.