23102017Ultime Notizie:

Lo sport alza la media scolastica

La pratica sportiva è spesso vittima di svariati luoghi comuni, specie per ciò che riguarda i “piccoli” e i loro genitori. Quante volte questi ultimi sporthanno pensato di risollevare le sorti scolastiche dei propri figli togliendo loro la “distrazione” dello sport?
Al soccorso dei “ribelli” arrivano recenti ricerche scientifiche, che affermano come la
capacità di concentrazione, il livello di attenzione, l’autocontrollo e migliori risultati scolastici sono i benefici collegati ad una regolare attività sportiva extra curricolare.
Il movimento, dunque, non è soltanto un toccasana contro ipertensione e obesità, ma fa bene anche tra i banchi di scuola. Inoltre da sempre rappresenta un’esigenza connaturata alla specifica fase di sviluppo, ma oggi più che mai diventa maggiormente necessario, considerando sia lo stile di vita troppo sedentario dei ragazzi, sia le abitudini alimentari spesso non corrette e sbilanciate.
Se c’è una area di attività alla quale lo sport può sottrarre del tempo agli adolescenti è senz’altro quella di internet e della televisione, il che rappresenta un ulteriore elemento positivo, considerando le conseguenze che, specie a quell’età, un utilizzo eccessivo di questi mezzi può provocare.
L’attività fisica ha un impatto diretto e positivo sulla crescita del cervello in termini di plasticità e connessioni tra i neuroni, e sulle capacità cognitive e attitudinali, che sono una componente importante del successo scolastico.
I ragazzi che praticano più di 2 ore di attività fisica in orario extrascolastico hanno stili di vita più sani, vanno meglio a scuola e leggono più libri, pertanto è bene tralasciare alcune vecchie convinzioni o fantomatiche soluzioni; l’ambiente dello sport è da sempre un luogo sano che tiene impegnati i ragazzi in maniera virtuosa e li proietta verso un maggior senso di autodisciplina.

 

Giusy Modica
Consulente per la salute con lo sport presso l’Associazione Anas zonale Oreto.
Per informazioni e appuntamenti chiamare al numero 091-336558 dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

 

Commenta l'articolo