20102017Ultime Notizie:

L’Inps e il Rapporto sul precariato

Nei primi undici mesi del 2016 si è registrato un boom di licenziamenti disciplinari del +27% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Da gennaio a novembre dello scorso anno i licenziamenti complessivi sono invece cresciuti del 4%; in calo le dimissioni del 13.5%: lo ha reso noto l’Osservatorio sul precariato dell’Inps.

Sempre in base ai dati dell’Inps a dicembre 2016 sono stati venduti 11,5 milioni di voucher a fronte degli 11,4 milioni venduti a dicembre 2015. Nell’intero anno sono stati venduti 133,8 milioni di voucher con un incremento del 23,9% sul 2015.

A ottobre, primo mese di tracciabilità parziale dei buoni lavoro, era stato rilevato un incremento rispetto allo stesso mese del 2015 del 32,3%; a settembre, ultimo mese svincolato dalla tracciabilità, si era invece registrato un aumento del 34,6% sul 2015 e del 69,3% sul 2014. Con le norme sulla tracciabilità dei voucher, entrati in vigore dalla seconda metà di ottobre, si ferma la corsa all’acquisto dei buoni lavoro che a dicembre 2016 resta in linea con quello di dicembre 2015; nell’intero anno sono stati venduti 133,8 milioni di voucher con un incremento del 23,9% sul
2015.

Sempre dall’Inps arrivano buone notizie sul fronte degli ammortizzatori sociali: nel 2016 le aziende hanno infatti richiesto 581 milioni di ore di cassa integrazione, con un calo del 14,8% rispetto all’intero 2015.

 

Valentina G.