21102017Ultime Notizie:

L’eccellenza italiana: fra disorganizzazione e furberie

Il portavoce A.N.A.S. si rammarica e si scusa con tutti gli utenti che aereoall’imbarco dell’ aeroporto di Bologna sono rimasti in attesa per circa due ore a causa della totale disorganizzazione nella gestione dei ritardi. Pur essendoci otto porte di accesso, infatti, alle ore 13.00, orario di punta e di maggiore transito dei passeggeri aeroportuali, ne erano aperte solamente due. Lo stesso portavoce ha impiegato circa due ore e dieci prima di superare i controlli, pur essendo l’aeroporto appositamente costruito per consentire l’accesso da un numero di otto porte.
Mentre si faceva la coda, un gruppo di cittadini ha cominciato peraltro a scavalcare tutti fingendo di essere in ritardo nel tentativo di prendere il proprio aereo che, si suppone, stesse partendo. Come sospettato, si è appurato in seguito che buona parte di loro doveva prendere lo stesso aereo di chi era in fila ad aspettare e per questo motivo, fra tensioni e scompiglio generale, si sono verificati ulteriori disagi fra gli utenti che difficilmente sono stati placati.

Tali eventi potrebbero essere evitati se solo si sfruttassero al meglio i servizi di cui già si dispone e di cui, purtroppo, non si fa uso nei momenti più opportuni.

Commenta l'articolo