18102017Ultime Notizie:

Le nuove ricette mediche elettroniche

Dal 1 Marzo le ricette mediche cartacee sono state sostituite da quelle elettroniche: si tratta dell’applicazione di una normativa pubblicata in Gazzetta Ufficiale nel dicembre scorso, che recepisce un decreto legge del 2013.

Starà al medico curante compilare le prescrizioni per via telematica e le esenzioni saranno aggiunte automaticamente; i medicinali prescritti da medici e pediatri potranno essere ritirati in ogni farmacia italiana, pubblica o privata convenzionata, senza più dover pagare il prezzo intero se ci si trova fuori dalla regione di residenza.

Il medico che prescriverà la ricetta dovrà collegarsi ad un portale apposito compilando online i dati richiesti: il numero della ricetta elettronica sarà associato al numero del codice fiscale del paziente e automaticamente verranno anche aggiunte le eventuali esenzioni.

La ricetta digitale era già entrata in vigore da alcuni mesi in molte regioni d’Italia; le classiche ricette rosse spariranno definitivamente, ma prima di abbandonare del tutto il cartaceo l’Italia deve ancora passare attraverso una fase di transizione che si concluderà a fine 2017: al momento il medico rilascerà comunque un foglio da consegnare al farmacista, con i dati utili a garantire il servizio in caso si verifichino situazioni che rendano impossibile la consultazione della ricetta digitale (ad esempio, la connessione internet assente).

Una volta che il sistema sarà andato a regime anche l’ultimo residuo cartaceo sparirà del tutto.

Tra i vantaggi della nuova ricetta elettronica c’è sicuramente il risparmio di utilizzo di carta e l’impossibilità di realizzazione di ricette false.

 

Valentina G.

Commenta l'articolo