14122017Ultime Notizie:

LA TERRA DEL 22. RALLY ADRIATICO ACCOGLIE IL TERZO ATTO DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY

Ci sono tutti, ma proprio tutti, i migliori piloti del rallismo tricolore, ed anche una nutrita pattuglia di campioncini stranieri, al via del 22° Rally Adriatico, terzo atto del Campionato Italiano e gara di apertura del Trofeo Rally Terra, in programma domani, venerdì 1 maggio, e sabato 2 maggio sulle strade sterrate dell’entroterra marchigiano. 11 le prove in programma pari 125 km tutti su terra, immersi in un percorso  totale di   425 chilometri. 

Sono 68 gli iscritti alla gara e tra questi tutti i migliori piloti italiani, favoriti per le vittorie in tutte le principali categorie. Per il successo in gara ed i punti pesanti nel tricolore rally assoluto saranno in molti in lizza. Ad aprire l’elenco partenti sarà ad esempio l’otto volte Campione d’Italia, il toscano Paolo Andreucci, con la sua Peugeot 208 T16 R5 ufficiale. A contendergli la vittoria soprattutto il trevigiano Giandomenico Basso, Ford Fiesta R5 alimentata a gpl, ed il veronese Umberto Scandola alla guida della sua Skoda Fabia Super 2000. Da seguire anche la gara del bresciano Stefano Albertini, attualmente secondo assoluto del tricolore, sulla sua Peugeot 208 T16 R5. Tra primi spunteranno anche Nicola Caldani e Gabriele Ciavarella , tutte e tre su Ford Fiesta R5 preparate dal team Bernini. Da seguire anche il francese Sebastien Chardonnet, con la sua Fiesta R5 del team Ford Racing. La gara è valida come prova di apertura del Trofeo Rally Terra 2015. Molti i protagonisti e , tra questi, il bresciano Luigi Ricci (Ford Fiesta R5), il veneto Mauro Trentin (Peugeot 207 S2000), il giovane Giacomo Costenaro (Peugeot 207 S2000), il sardo Giuseppe Dettori (Skoda Fabia S2000), Pablo Biolghini (Skoda Fabia S2000). il trentino Luciano Cobbe (Ford Fiesta R5),  Alessandro Taddei e Giovanni Manfrinato (entrambi con le Mitsubishi Lancer R4)

Per quanto riguarda il Campionato Italiano Rally Junior i giovani talenti del rallismo italiano sono attesi ad una grande sfida. I due favoriti per la vittoria sono il piemontese Michele Tassone ed il molisano Giuseppe Testa, entrambi con una Peugeot 208 R2. Tra gli altri protagonisti tra gli junior da seguire il veneto Marchioro, anche lui su Peugeot 208 R2 il toscano Panzani (leader anche del Trofeo Renault Twingo Top), i lombardi De Tommaso e Rossi, ed il toscano Pisani. Nel Campionato Italiano “Produzione” il reggiano Ferrarotti e il ligure Andolfi, con le loro Renault Clio R3T, sono i favoriti. Da sottolineare l’ennesimo successo del Trofeo Acisport R1 con ben 11 Suzuki Swift R1 al via naturalmente iscritte al trofeo monomarca della loro casa.

Due le ragazze al volante al via, la veneta Giulia De Toni (Peugeot 208 R2) e la toscana Corinne Federighi (Renault Twingo). In gara anche  il romano Max Rendina su Mitsubishi Lancer EVO, Campione del Mondo in carica della categoria “Produzione”, in gara soprattutto per testare la vettura in vista dei prossimi impegni mondiali. Da seguire infine anche la gare del giovanissimo 21 enne finlandese Teemu Suninen su Skoda Fabia S2000 e del giovane Simone Tempestini, italiano che corre con licenza romena, attesissimo con la Ford Fiesta R5. A chiudere l’elenco degli stranieri, il tedesco Uwe Nittel, al via con una Peugeot 208 T16, e il finnico Henri Haapamaki, in gara  con una Citroen DS3 R3. 

La Cerimonia di Partenza è prevista dal Lago di Cingoli alle ore 17.00 di domani. La prima frazione di gara vedrà la disputa di 2 tratti cronometrati, la prova di Avenale di 8.18 chilometri da ripetersi due volte, con ingresso alle ore 20 per il Riordino Notturno in Viale Valentini, Cingoli (Mc). La seconda frazione di gara che scatterà da Cingoli alle 07.31, di sabato 2 maggio, prevede invece la disputa di altre 9 prove speciali, tre giri sulle prove di Colli del Verdicchio, 9.3 km, Castel Sant’Angelo, 15 km, e dei  Laghi, 11 km, con arrivo finale alle 18,13 n Piazza Vitoria Emanuele II a Cingoli.

Commenta l'articolo