23062017Ultime Notizie:

La sicurezza nei luoghi di lavoro ed il contrasto al lavoro nero sono stati gli argomenti al centro dell’incontro che si è tenuto nella giornata odierna presso questa Prefettura.

La sicurezza nei luoghi di lavoro ed il contrasto al lavoro nero sono stati gli argomenti al centro dell’incontro che si è tenuto nella giornata odierna presso questa Prefettura.Palazzo del Governo

Nel corso della riunione, cui hanno partecipato rappresentanti delle Forze di Polizia, dell’Ispettorato del Lavoro, dell’Asp, dell’Inps, dell’Inail, dei Vigili del Fuoco, nonché i delegati delle Organizzazioni datoriali e dei lavorati, il Prefetto, Giuseppe Priolo, richiamando i recenti tragici incidenti sul lavoro che hanno interessato la provincia di Trapani, già due con ben tre vittime  all’inizio del corrente anno, ha posto l’accento sulla necessità di incrementare la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro, con l’obbiettivo di rafforzare  la tutela dei lavoratori.

In particolare, dopo avere ripercorso le attività già svolte presso questa Prefettura negli anni scorsi, ha sottolineato la necessità di continuare  le azioni già poste in essere, mediante un apposito tavolo tecnico, allo scopo di rafforzare il sistema di prevenzione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché di promuovere iniziative mirate ad una formazione efficace da parte delle stazioni appaltanti e delle organizzazioni di categoria.

In tale contesto, ha sottolineato il Prefetto, è fondamentale la sinergia ed il coordinamento tra tutti gli Enti al fine di ottimizzare le risorse in campo.

Da parte loro tutti i presenti hanno condiviso l’esigenza di imprimere all’attività di prevenzione una  ulteriore implementazione convenendo sulla necessità di un innalzamento della cultura della legalità in materia di  “sicurezza sui luoghi di lavoro”.

In particolare è stata data disponibilità da parte dei rappresentanti degli Enti sia a farsi promotori di un percorso formativo che a partecipare ad  apposite attività di controllo.

Pertanto a conclusione della riunione si è concordato di costituire due tavoli tecnici: uno finalizzato alla vigilanza e al controllo e l’altro costituito dagli esperti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro con l’obbiettivo di curare la formazione degli addetti.

Le azioni previste contribuiranno altresì ad imprimere un incisivo impulso al contrasto del fenomeno del lavoro sommerso ed irregolare.