20102017Ultime Notizie:

La Saracena Volley conquista la storica semifinale di Coppa Sicilia Le ragazze di mister Mauro Silvestre battono il Giarre e superano il turno

La All Work Saracena Volley riscrive la propria storia. Al termine di un’avvincente e combattuta partita espugnano il PalaJungo di Giarre e conquistano la storica semifinale di Coppa Sicilia. Un risultato importante per la giovane società del presidente Luca Leone che, al secondo anno in Serie C, sta ottenendo successi inaspettati e lontani da ogni pronostico. Una piccola soddisfazione per le ragazze di mister Mauro Silvestre che, certamente non favorite alla vigilia, hanno realizzato un piccolo capolavoro sportivo.

Il risultato finale di 2-3 (25-17; 17-25; 25-9; 25-27; 15-17) ed i parziali dei vari set non sintetizzano al meglio l’andamento dell’incontro. L’avvio di gara è stato molto equilibrato. La Saracena Volley è scesa in campo con molta tranquillità consapevole della forza dell’avversario. Il Giarre, molto aggressivo sin dalle prime battute, voleva forse anche riscattare la netta sconfitta in campionato subita contro la Saracena e, quindi, era maggiormente desideroso di ottenere l’importante posta in palio, ovvero la semifinale di Coppa Sicilia.

Un perfetto equilibrio ha contraddistinto il primo set sino al 15-15. Dopo le etnee, che hanno mostrato di possedere svariate soluzioni di attacco, hanno allungato chiudendo 25-17. Quasi identico l’avvio del secondo set con un sostanziale equilibrio sino all’8-8. Dopo la Saracena è riuscita a portarsi avanti e, complice un certo nervosismo delle padrone di casa, ha potuto far suo il parziale.

Non c’è stata storia nel terzo set dove in campo si è vista una sola squadra. Il 25-9 finale evidenzia la supremazia dimostrata dal Giarre. Sembrava dovesse essere scritta la stessa sceneggiatura nella quarta frazione. Le padroni di casa sembrano dettare il ritmo del gioco. Con facilità si portano avanti 9-3. Nessuna reazione della Saracena che sembra aver mollato ed essersi arresa alle avversarie (12-6). Poi qualcosa è iniziato a cambiare, grazie, soprattutto, ad una grintosa Annalisa Reitano che, anche quando tutto sembrava essere perduto, non si è mai arresa ed ha cercato di dare la carica alle proprie compagne di squadra. Piano piano, così, è iniziato il recupero con la Saracena che ha rosicchiato, azione dopo azione, i punti di distacco accumulati dal Giarre. Quando sembrava potesse registrarsi l’aggancio (20-19) un nuovo blackout delle ospiti ha consentito alle padrone di casa di andare nuovamente avanti. Ma quando il Giarre, ormai, sembrava pronto per chiudere il match (23-20), le ragazze di mister Mauro Silvestre hanno raggiunto la parità 24-24 e chiuso il set 25-27. Al tiebreak ha, poi vinto chi ci ha creduto di più. Le atlete del presidente Luca Leone hanno capito che, nei momenti difficili, solo il gruppo può fare la differenza. E così è stato. In campo hanno messo il cuore che ha sopperito laddove le gambe e la testa non arrivavano più. E l’impresa, così, è stata servita.

La Saracena Volley, pur non disputando una bellissima partita e giocando a tratti parecchio male, è riuscita in una piccola impresa sportiva, conquistando un risultato inaspettato e contro pronostico, continuando a regalare emozioni ai suoi sostenitori e ripagando i sacrifici della società. Adesso si guarda con estrema tranquillità al futuro perché l’obiettivo stagionale della salvezza è ormai a portata di mano e lo storico accesso alla semifinale di Coppa Sicilia è già una piccola ciliegina sulla torta della Saracena. Ma Foraci e compagne, ormai plasmate alla perfezione nella mentalità di gioco di mister Silvestre, possono ancora prendersi e regalare tante soddisfazioni. Come nelle favole.

Saracena17