19102018Ultime Notizie:

Incontro a Roma tra Enac e Sac

Il Sindaco presente al vertice romano sull’aeroporto di Catania con Riggio e Quaranta, Bonura, Mancini e l’assessore regionale Pizzo. Firmata richiesta nomina di un perito per stabilire il valore del terreno comunale da cedere alla Sac e ricevere in cambio quote societarie. “Si è trattato di un incontro molto positivo”, ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco al termine del vertice convocato per valutare la compatibilità dei mutamenti societari nella Società aeroporto Catania, svoltosi nella sede dell’Ente nazionale per l’aviazione civile a Roma alla presenza dell’intero consiglio d’Amministrazione dell’Enac, guidato dal presidente Vito Riggio e con il direttore generale Alessio Quaranta, dell’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pizzo e del cda di Sac, con il presidente Salvatore Bonura e l’ad Gaetano Mancini. Bianco ha ricordato che “tutte le questioni riguardanti l’aeroporto sono di preciso interesse della città” e che il Comune sta per entrare nella Sac cedendo un terreno adiacente allo scalo. “Con il presidente Bonura – ha detto – abbiamo firmato una richiesta al Presidente del Tribunale per nominare un perito che ne stabilisca il valore, in maniera di riceverne in cambio la stessa cifra in quote societarie”. “Quello di Fontanarossa – ha aggiunto Bianco – nonostante in passato sia stato troppe volte trascurato è oggiAggiungi un appuntamento per oggi l’aeroporto più importante del Mezzogiorno, che continua a crescere in passeggeri e voli internazionali anche grazie alla sinergia tra Sac e Amministrazione comunale nella promozione del territorio con le compagnie. Questa che attualmente è l’infrastruttura più importante della Sicilia ha bisogno per svilupparsi ulteriormente di interventi ormai indifferibili come l’interramento della ferrovia che consentirà l’allungamento della pista. Ho battuto i pugni sul tavolo a Roma per convincere le Ferrovie a procedere all’interramento della linea ferrata dando così la possibilità di realizzare una nuova pista più lunga in grado di accogliere i grandi aerei a pieno carico. Adesso occorre vigilare perché tutto proceda celermente e l’Enac può e deve darci una mano in questo. Inoltre bisogna valorizzare la struttura della vecchia aerostazione e ottimizzare i collegamenti con ferrovie e metropolitana”. Il Sindaco ha ringraziato l’Enac per l’attenzione che ha sempre avuto per Catania, poiché “anche quando sono state mosse delle critiche, sono state sempre costruttive”. Bianco ha ricordato anche come “la quotazione in borsa non deve essere in contraddizione con la cessione delle quote a un privato che poi gestisca l’aeroporto, come avviene anche a Roma, Milano, Torino e Venezia”.

Print Friendly, PDF & Email
Commenta l'articolo