23072018Ultime Notizie:

Il 17 marzo 2018 convocata a Roma un’assemblea aperta a tutti i dirigenti dell’Associazione A.N.A.S. per discutere sulla riforma del mondo dell’Associazionismo

Print Friendly, PDF & Email

Il prossimo 17 marzo a Roma, con inizio dei lavori programmato per le ore 09,30, si terrà un’assemblea aperta a tutti i dirigenti dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale A.N.A.S. per parlare della riforma del mondo dell’Associazionismo, del codice del terzo, della progettazione e, soprattutto, del ruolo che il mondo dell’Associazionismo svolgerà nel prossimo futuro a seguito degli indirizzi economici – neoliberismo – programmati sia dall’Europa che dalla globalizzazione.

Sarà illustrata, inoltre, la riforma del servizio civile oggi Servizio Universale e in occasione, si chiariranno i ruoli dei dirigenti – Presidenti – delle articolazioni della ns Associazione.

Il lavoro costante e professionale svolto da tutti, su tutto il territorio nazionale, viene giornalmente confermato da attestati di riconoscimento dalle Istituzioni.

Come lo si può dedurre dall’ultimo progetto approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ove l’Associazione si presenta sia come Ente capofila che Partner. A riguardo, vengono coinvolte  le sedi che hanno raggiunto gli obiettivi programmati dalla direzione e dai bandi: affiliate perlomeno 5 associazioni con almeno 100 soci (Sicilia – Calabria – Puglia – Basilicata – Molise – Campania – Lazio – Emilia Romagna – Lombardia e Piemonte).

Per tanto si ricorda che ogni Presidenza (regionale – provinciale – zonale) è autonomo sia sotto il profilo amministrativo – contabile che organizzativo, cosi come espressamente previsto e specificato nello statuto all’art. 32 c. 5, conseguentemente sia le obbligazioni che i crediti sono solo riconducibile a chi li assume.

Si precisa, inoltre, che l’A.N.A.S. nazionale ha la personalità giuridica.

Ciò posto, il rapporto tra la Presidenza Nazionale e le articolazioni è un rapporto di coordinamento, supporto e sviluppo nonché di controllo, sempre nei limiti stabiliti dallo statuto e dalla normativa vigente.

A tal fine si rammenta che l’unico adempimento previsto dalla legge, seppur interno, è quello dell’approvazione del bilancio – per ogni sede – ed il libro dei soci (persone fisiche e giuridiche) che deve essere inviato, cosi come prevede sia lo statuto che la legge 117/17 alla Presidenza Nazionale.

Con l’occasione mi pregio segnalarVi alcuni dati utili per l’implementazione dell’attività associativa:

  •  Come è noto la ns associazione è accreditata per il servizio civile nazionale (oggi universale) con 130 (tra articolazioni ed affiliati ed in convenzione); ogni sede dovrà inviare entro 5 giorni dalla richiesta di questa presidenza la seguente documentazione: curriculum sottoscritto e documento di identità in corso di validità per le seguenti figure olp (operatore locale di progetto), Rlea (responsabile locale di progetto e del formatore) ed il responsabile per la sicurezza .
  • Tutte e tre le figure devono avere comprovata esperienza nel relativo settore ed il curriculum deve essere trasmesso nel formulario che vi sarà inviato – autodichiarazione dei requisiti -.
  • È iscritta nel registro della promozione sociale con tutti i vantaggi previsti dalla legge 383/200 oggi legge 117/17 ed ha partecipato ai progetti nazionali riservati solo alle associazioni iscritte con gli esiti che vi saranno comunicati in assemblea il prossimo 17  c.m.
  • E’ iscritta nel registro delle Agenzie per il Lavoro del Ministero del lavoro c.d APL;
  • In futuro saranno coinvolte le sedi più operative senza trascurare le altre che hanno necessità di supporto per crescere e che hanno dimostrato fattivamente di voler crescere nei principi e nello spirito dell’associazionismo.
  • È iscritta al MIBAC (Ministero dei Beni Culturali) conseguentemente l’associazione può partecipare ai bandi che richiede detta iscrizione (cinema, teatro, cultura, biblioteche ecc).
  • È pendente avanti al TAR Lazio il ricorso avverso la mancata iscrizione al registro AGEA per l’assegnazione e distribuzione de derrate alimentare (banco della solidarietà anas); per detta iscrizione, come è noto, sono stati effettuati tutti i controlli, da parte dell’Agecontrol, società del Ministero delle Politiche Agricole, certificando l’idoneità di 28 magazzini su 34 in uso a vario titolo dalla ns associazione.
  •  È iscritta nel registro della protezione civile di secondo livello Regione Sicilia ed ha già avviato l’iscrizione al registro nazionale di protezione civile.
  •  È stato sottoscritto un protocollo di collaborazione con l’associazione Symposium/ENASC – UNSIC  al fine di migliorare l’attività di supporto ai soci e, per coloro che sono interessati possono essere attività sportelli presso le sedi territoriali e per tal attività vi chiedo di telefonare esclusivamente alla sig. Marco responsabile caf e patronato all 091 9743586  cell 3458453752.
  • E’ iscritta nell’elenco delle associazione di Beneficenza, quale ente Caritativo ( Ufficio territoriale del Governo – Prefettura di Palermo prot. N. 125786/2015) e la conseguentemente è autorizzata alla distribuzione gratuita su tutto il territorio nazionale di prodotti ortofrutticoli a scopo di beneficenza ex art. 34, comma 4, lettera a, del regolamento Comunitario n. 1308 del 17.12.2013 e del regolamento di esecuzione (UE) n. 543 della Commissione del 7.06.2013 e successive modifiche ed integrazione