17122017Ultime Notizie:

Guardia di Finanza: supermercato del centro di Siracusa rivendeva alimenti Scaduti

La Guardia di Finanza di Siracusa, nell’ambito dei servizi predisposti per la tutela dei consumatori e per il contrasto all’economia sommersa, individuava un supermercato del centro che vendeva ad ignari clienti prodotti scaduti spacciandoli per freschi. I Finanzieri della Compagnia di Siracusa, nel corso dell’ispezione dei locali e delle pertinenze dell’attività commerciale, in collaborazione con personale dell’A.S.P., sottoponevano a sequestro oltre 4.000 prodotti preconfezionati scaduti e 1.000 chilogrammi circa di prodotti surgelati e derivanti dalla macellazione. All’interno del supermercato, la presenza di un banco per la vendita del pane ha insospettito i finanzieri che, estendendo il controllo ai garage del seminterrato, hanno individuato un panificio completamente abusivo. All’interno del laboratorio, dedito all’illecita produzione di prodotti della panificazione, nel quale venivano utilizzate materie prime scadenti, lavorate senza il minimo rispetto delle corrette procedure di conservazione sono stati sequestrati oltre 500 chilogrammi di pane e suoi derivati. La panificazione non autorizzata veniva svolta in locali con pareti annerite da fuliggine, tavoli in ferro ricoperti da ruggine, celle frigorifero maleodoranti ed ammuffite, nella totale assenza di pulizia. Nel corso del controllo, inoltre, è stato individuato un lavoratore completamente in nero. E’ stato deferito all’autorità giudiziaria ed agli organi amministrativi competenti, per le condotte illecite poste in essere, un trentenne di origine catanese. La vendita del pane prodotto in modo abusivo non garantisce la sicurezza e la salute dei cittadini, in quanto non si conosce la provenienza delle materie prime impiegate e dei combustibili utilizzati per la cottura, che potrebbero essere molto dannosi. L’operazione di servizio costituisce un’ulteriore conferma del controllo esercitato dalla Guardia di Finanza sul territorio a tutela della legalità e dell’impegno profuso sia nella lotta all’evasione che nella salvaguardia della sicurezza degli alimenti.

Commenta l'articolo