15112018Ultime Notizie:

Gli anziani del Centro ANAS per le vie dei tesori palermitani

Sabato 3 novembre un gruppo di associati dell’ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) nell’ambito della gara anziani al centro diurno è stato spettatore del percorso della produzione dell’ Anice Unico Tutone. La famiglia Tutone,giunta alla settima generazione, ha scelto il Festival de “Le Vie dei tesori” per aprire le porte al pubblico con un percorso storico ricco di segreti sulla tradizione palermitana “Acqua e zammù“.

La bottega nasce nel lontano 1813 a Piazza Rivoluzione dove la famiglia Tutone svolgeva l’attività di produzione della storica bevanda. Suscitò subito molto successo  tra la nobiltà palermitana che in quel periodo passava le giornata innanzi al teatro Santa Cecilia.

L’uso di qualche goccia di anice nell’acqua fredda per creare una bevanda rinfrescante è divenuta nel tempo una vera e propria tradizione che la Famiglia Tutone ha esportato anche in vari mercati del mondo. Ci troviamo di fronte ad un’altra eccellenza palermitana che ha saputo conciliare la passione e la tradizione del passato con il progresso.

I nostri associati hanno svolto la visita in modo dinamico, potendo guardare con i loro occhi il procedimento della lavorazione e dell’imbottigliamento della bevanda. Nonostante una bottiglia sia nelle loro case da sempre, tutto ciò li ha lasciati affascinati ed entusiasti come se lo scoprissero per la prima volta.

Print Friendly, PDF & Email