24062017Ultime Notizie:

Giornata Mondiale contro l’Aids 2016

L’AIDS rimane una delle cause principali di morte fra gli adolescenti: nel 2015 ha causato 41.000 vittime fra i ragazzi tra i 10 e i 19 anni e Unicef lancia l’allarme oggi, nella Giornata Mondiale contro l’Aids 2016, sul numero dei contagi: “Ogni 2 minuti un adolescente, con molte probabilità una ragazza, contrae l’HIV”.

Il mondo ha fatto enormi progressi per porre fine all’AIDS, ma la battaglia è ancora lontana dall’essere conclusa, soprattutto per quanto riguarda i bambini e gli adolescenti”, ha dichiarato il direttore generale Unicef, Anthony Lake.

Grazie a test e nuovi farmaci l’Aids non è più una condanna a morte ma un numero enorme di persone, porta in giro il virus senza saperlo: solo in Europa, afferma il Centro di Controllo delle malattie (Ecdc), ci sono almeno 122mila persone sieropositive che non sanno di esserlo. Lo stesso problema riguarda il 40% di tutti i sieropositivi del mondo, oltre 13 milioni di persone.

E proprio in occasione della giornata mondiale contro l’Aids, arriva anche in Italia il test per l’autodiagnosi dell’Hiv: da dicembre sarà possibile comprarlo in farmacia, senza ricetta, per poi eseguirlo a casa con esito entro 15 minuti. Il test costerà 20 euro e verrà consegnato solo ai maggiorenni insieme a del materiale informativo sulla malattia; in caso di esito positivo sarà necessario ripetere l’esame in una struttura specializzata sia per confermare il risultato che per iniziare subito la terapia. I farmacisti che vorranno ordinare i test dovranno prima seguire un corso di formazione online su come rapportarsi al paziente.

 

Valentina G.