18072018Ultime Notizie:

Garanzia Giovani & A.N.A.S. Lavoro

Vuoi fare un’esperienza di Tirocinio in Azienda con Garanzia Giovani?

Sei interessato ad ospitare gratuitamente un tirocinante presso la tua Azienda con Garanzia Giovani?

Non sai cosa fare? Non conosci le procedure?

Rivolgiti all’Associazione Nazionale di Azione Sociale, Soggetto Promotore –  intermediario abilitato a gestire la domanda e l’offerta di lavoro per l’attivazione dei Tirocini.

 

Sai cosa è Garanzia Giovani?

È il Piano per la lotta alla disoccupazione giovanile rivolto a tutti i giovani tra i15 e i 29 anni residenti in Italia che non studiano, non lavorano e non stanno seguendo alcun corso formativo. La Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può favorire l’ingresso nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.

Cosa propone?

È possibile, tra le altre misure, usufruire di Tirocini Extracurriculari da attivare presso le Aziende anche in modalità interregionale/transnazionale, quindi in Sicilia, nelle altre Regioni italiane e in Europa.

 

Il Tirocinio, che avrà una durata di 6 mesi (12 mesi nel caso di disabili o svantaggiati ai sensi della legge 381/91) permette di fare una vera esperienza in azienda con l’obiettivo di agevolare le scelte professionali e di aumentare le possibilità occupazionali. I Tirocini in mobilità geografica nazionale e transnazionale hanno l’obiettivo di favorire un’esperienza formativa e professionale fuori regione o all’estero. Il fine è quello di rafforzare il curriculum e mettersi in diretto contatto con territori e mercati del lavoro più dinamici e in grado di offrire maggiori opportunità occupazionali.

Il piano, dunque, costituisce un’importante occasione anche per le imprese che, beneficiando delle agevolazioni previste nelle diverse Regioni, possono investire su giovani motivati e rinnovare così il loro capitale umano.

Il numero di tirocini attivabile contemporaneamente è definito in proporzione alle dimensioni del soggetto, in base ai limiti numerici indicati dall’art. 68 della L.R. 9/2013. Possono essere attivati tirocini formativi anche in assenza di dipendenti.

 

CARATTERISTICHE DEL TIROCINIO

Ai tirocinanti verrà riconosciuta un’indennità mensile lorda pari a 500 euro e quindi non superiore a 3.000 lordi euro in tutto il periodo (fino a 6.000 euro lordi per disabili e soggetti svantaggiati). Il contributo sarà più alto se il tirocinio viene svolto al di fuori del tuo territorio, grazie a un voucher parametrato sulla base delle attuali tabelle CE dei programmi di mobilità. Se il giovane verrà assunto con un rapporto di lavoro subordinato entro 60 giorni dalla conclusione del tirocinio, il datore di lavoro riceverà un incentivo economico.

Il tirocinio non comporterà alcun onere per l’azienda ospitante. Al termine del percorso, l’azienda che intendesse procedere all’assunzione del giovane spetterà un bonus occupazionale (un incentivo all’assunzione) commisurato alla tipologia contrattuale instaurata (es. contratto a tempo determinato o indeterminato).

 

Aziende e soggetti ospitanti

Soggetti privati (imprese, ditte individuali, studi professionali, liberi professionisti, cooperative, associazioni no profit)

Devono:

a) trovarsi in Sicilia
b) essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza dei luoghi di lavoro essere in regola con la  normativa di cui alla legge 68/99
c) non avere effettuato licenziamenti (esclusa la giusta causa e il giustificato motivo soggettivo) nei dodici mesi precedenti l’attivazione del tirocinio
d) non avere fruito di cassa integrazioni guadagni anche in deroga per unità produttive equivalenti a quelle del tirocinio

Le realtà che hanno da 0 a 5 dipendenti possono ospitare fino a 2 tirocinanti, tra 6 e 20 fino a 4 tirocinanti; con oltre 21 dipendenti potranno accogliere un numero di tirocinanti equivalente al 20% del totale dei dipendenti.

Il rimborso mensile (indennità di partecipazione) dei tirocinanti è a carico di Garanzia Giovani ed elargito da INPS. L’indennità percepita è assimilata fiscalmente a reddito da lavoro dipendente, ma non incide sullo stato di disoccupazione eventualmente posseduto dal tirocinante. La quota assicurativa invece è coperta dal soggetto attuatore (Alta Scuola ARCES).

 

Certificazione finale

Al termine del tirocinio verrà rilasciata una certificazione delle competenze acquisite.

L’ esperienza di tirocinio sarà inserita nel Libretto Formativo del Cittadino, al raggiungimento di almeno il 70% della duratacomplessiva del percorso.

 

Per ogni necessaria informazione contattare A.N.A.S. NAZIONALE al num. 091-9743586/091201296oppure 3458453752/3914910248oppure inviare una mail a hazongaranziagiovani@anasitalia.org