15122017Ultime Notizie:

ERICE (TP): La 57^ Monte Erice apre il CIVM 2015

La gara trapanese è la prima delle dodici tricolori e si svolgerà dal 17 al 19 aprile. Una serie ricca di novità ed interesse in ogni categoria quella che si apre in Sicilia

 La 57^ Monte Erice è la prova d’apertura del Campionato Italiano Velocità Montagna 2015 e si svolgerà dal 17 al 19 aprile. Molti i motivi d’interesse del Tricolore ACI della salita in ogni gruppo e classe con l’arrivo di nuove vetture, protagonisti annunciati e numeri subito alti con il primo round che si avvicina alle duecento presenze. La prova d’apertura del CIVM entrerà nel vivo venerdì 17 aprile con le operazioni di verifica previste, come da tradizione, nell’ampio Piazzale Ilio a Trapani dalle 10.30 alle 19.30. Sabato 18 aprile le due salite di ricognizione del percorso lungo i 5.730 metri di strada che unisce Valderice ad Erice, con inizio alle 10.30. Domenica 19 alle 9.00 i direttori di Gara Marco cascino e Graziano Basile daranno il via alla gara 1 della 57^ Monte Erice, a cui seguirà la seconda. Atto conclusivo dell’appuntamento trapanese la premiazione ad Erice vetta a fine competizione.

Nella categoria regina, quella riservata alle monoposto di gruppo E2/M, spicca la novità della nuova Osella FA 30 con motore inglese RPE V8 da 3000 cc, appena aggiornata dal costruttore piemontese ed affidata al trentino di Vimotorsport Christian Merli, vincitore della corsa nel 2014. Altre monoposto sotto i riflettori sarà l’Osella FA 30, quella del portacolori Team Trentino Adolfo Bottura, campione E2/M 2014, dell’altro trentino Diego Degasperi del Team CMS come quella dell’inossidabile rientrante toscano Franco Cinelli e dell’arrembante giovane bresciano Paride Macario, che ha concluso il 2014 con la squillante vittoria a Pedavena. Tra i rientranti anche l’agrigentino di Concordia Motorsport Luigi Bruccoleri, di nuovo al volante di una Lola F.3000 curata dal Team Raiti. Ma le novità proseguono anche nelle altre categorie, dove in tanti si candidano a puntare alla vetta della classifica, come in gruppo E2/B dove spicca l’arrivo della giovane conferma orvietana Michele Fattorini che debutterà al volante della Osella PA 2000 Honda, in luogo dell’annunciata Picchio non ancora pronta. Vettura gemella per il giovane cosentino della Jonia Corse Domenico Scola, sicura presenza di vertice e terzo in CIVM 2014; poi per il catanese Campione Siciliano salita 2013 e 2014 e vincitore del TIVM Sud 2013 Domenico Cubeda e per il giovane driver di casa Francesco Conticelli, all’esordio sulla “due litri libera”, mentre il papà, l’esperto Vincenzo rilancia nel Tricolore con la sua Osella PA 30 Zytek, con cui il portacolori Catania Corse giunse secondo nel 2014. In classe 1600 di nuovo in lizza per il femminile e coppa di categoria Alessia Sinatra che inizia il suo Tricolore in casa ed ancora al volante della Radical SR4. Particolarmente frizzante si preannuncia il gruppo CN, quello riservato alle prototipo biposto con motore derivato dalla serie. Per difendere il quinto titolo ed inseguire il sesto si presenta con le carte in regola il sardo della CST Sport Omar Magliona, con la Osella PA 21 EVO Honda appena aggiornata dal Team Faggioli ed ora gommata Pirelli, il marchio italiano che debutta ufficialmente nelle salite, vettura gemella per il milanese compagno di team Stefano Crespi. Altra PA 21 EVO con esordio in categoria per il potentino di AB Motorsport Achille Lombardi, poi con la versione PA 21/S EVO il catanese della Cubeda Corse Giuseppe Corona, già in ottima evidenza nel 2014; altro esordio quello del 22enne calabrese Luca Ligato con la PA 21 della Titan Motorsport ed il milanese Stefano Crespi; il salernitano Cosimo Rea invece schiera in CIVM la Ligier JS 49 Honda. Tra le CN1 di classe 1600 il ligure della Winners Rally Team Roberto Malvasio che esordirà sulla Osella PA 21 Honda curata dalla DP Racing. Nuovi arrivi in gruppo GT con il fasanese Francesco Leogrande, secondo ad Erice nel 2014, che appena sceso dalle monoposto si metterà al volante della Porsche 997 GT3, come il foggiano Antonio Caporale anche lui su Porsche 997 GT3. Il siracusano Ignazio Cannavò porterà al debutto la Lamborghini Gallardo in versione Super Trofeo di classe GT Cup. A difendere il titolo sarà comunque il padovano di Superchallenge Roberto Ragazzi sempre con la Ferrari 458, a cui si aggiunge quella di Bruno Jarach. In gruppo E1 si riproporrà il duello di vertice tra il bolognese portacolori Sport Made in Italy Fulvio Giuliani con l’inseparabile e prestante Lancia Delta EVO appena aggiornata, contro il sempre combattivo teramano Marco Gramenzi di nuovo sull’Alfa 155 V6 ex DTM, a cui si aggiungerà il pugliese Lucio Perugini su Lancia Delta S4. Mentre in classe 2000 ci sarà l’arrivo dalla pista della Reanult Megane Cup curata dall’AC Racing ed affidata al pistard bresciano Enrico Bettera, poi l’entrata del vesuviano Luigi Sambuco su Renault New Clio. Tra le 1600 il ritorno del forte cosentino di Villapiana Giuseppe Aragona, sempre con la Peugeot 106 che cura in proprio, mentre con la Citroen C2 sarà al via il veneto Luca Gaetani, oltre all’intramontabile “Zio Fester” il bresciano Francesco Baresi che riparte in CIVM con la Honda Civic. In gruppo A svetta la presenza di Bartolo Mistretta sulla Peugeot 207 Super 2000 curata dalla Ferrara Motors, il rallysta che lo corso anno ha vinto la categoria proprio con la vettura francese del Leone. In classe 2000 di nuovo in lotta con la Renault New Clio il catanese della Scuderia Etna Salvatore D’Amico, detentore della Coppa di classe, oltre al sempre verde triestino Paolo Parlato anche lui sulla Clio appena aggiornata.

In gruppo N se il salernitano della Rubicone Corse Giovanni Del Prete con l’aggiornata Mitubishi Lancer EVO vuole subito un ruolo da protagonista, il primo confronto dovrà averlo con l’esperto pilota di casa, l’alcamese Mauro Cacioppo che proprio nel 2014 ha vinto il gruppo con la Mitsubishi Lancer EVO. In classe 1600 new entry per il giovane pistard bolognese Pierluigi Veronesi, attratto dalle salite in cui esordirà con la Peugeot 106 1.6 16V. Esordio assoluto per la nuova Racing Start Plus, la categoria appena varata dalla Federazione e riservata alle auto derivate dalla serie ma su cui sono permesse alcune modifiche. Sulla MINI Cooper S preparata dall’AC Racing ci sarà il pugliese Giacomo Liuzzi, mentre tra le aspirate rientro in CIVM per il pescarese Giuliano Pirocco sulla Renault New Clio della DP Racing. Presenze di prestigio in gruppo Racing Start con tre campioni al via, il pugliese Ivan Pezzolla, Campione 2014, sarà al volante di una Peugeot 207 in attesa dell’abituale MINI Cooper S di cui invece disporranno sin dalla prima gara il bresciano Nicola Novaglio, Tricolore 2013 e l’altro fasanese della Fasano Corse Oronzo Montanaro, Campione tra le aspirate nel 2013 e secondo nel 2014.

Sfide Tricolori anche per le sempre vivaci bicilindriche, da sempre protagoniste delle salite, dove tra gli altri ci saranno i catanesi Santo Riso e Daniele portale, il rallysta Andrea Currenti un altro etneo proveniente dai rally e ad Erice con la Fiat 500. 

Calendario CIVM 2015:

17-19 aprile, 57^ Monte Erice (TP); 24 – 26 aprile 61^ Coppa Nisena (CL); 15 – 17 maggio 46° Verzegnis – Sella Chianzutan (UD); 28 – 30 maggio 17° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 12 – 14 giugno 58^ Coppa Selva di Fasano (BR); 26 – 28 giugno 54^ Coppa Paolino Teodori (AP); 3 – 5 luglio 65^ Trento – Bondone (TN); 17 – 19 luglio 53^ Rieti – Terminillo (RI); 24 – 26 luglio Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino (AR); 21 – 23 agosto 50° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 04 – 06 ottobre 17^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 18 – 20 settembre 33^ Pedavena – Croce D’Aune (BL).

Commenta l'articolo