25092017Ultime Notizie:

E’ in corso la riforma del gioco di intrattenimento e delle slot machine

E in corso la riforma del settore delle Slot Machine in Italia, in discussione in Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti Locali. Ci chiediamo se Governatori e Sindaci, prima di firmare l’accordo, siano stati realmente informati e sono slot maschineconsapevoli degli effetti di tale riforma e dei reali intenti delle lobby internazionali.

 Se questa proposta venisse accettata in Italia nasceranno accanto ai luoghi sensibili migliaia di sale certificate di tipo A, ossia Super Casinò di Lusso!|

 E’, infatti, in atto uno scandaloso imbroglio del Governo verso Regioni e  Comuni. Lo scopo è quello di favorire le lobby dell’azzardo che gestiscono le  slot del tipo VLT aumentando il numero di sale dedicate ed addirittura autorizzando l’apertura di sale da gioco certificate di tipo A ossia di nuovi  Super-Casinò nei pressi dei luoghi sensibili.

Ricordiamo che le VLT presenti nelle sale da gioco sono apparecchi da casinò estremamente pericolosi, nei quali è possibile giocare inserendo banconote anche di 500,00 €, con puntata massima  per ogni singola partita di €. 10,00.  Questi apparecchi per il loro alto grado d’azzardo sono vietati nei bar e nei pubblici esercizi e possono essere installati solo nelle pericolose sale dedicate al gioco autorizzate ai sensi dell’ art. 88 TULPS. Facciamo presente che secondo i dati AAMS una VLT fa perdere quanto sette AWP da bar nello stesso arco temporale.

La proposta del Governo di ridurre di 120.000 il numero delle Awp, è una proposta piu che condivisibile.

Esaminiamo però i punti di criticità di tale proposta:

 1.Dopo la riduzione del numero complessivo di AWP da bar e pubblici esercizi, rimarranno sul mercato circa 265.000 AWP di cui 150.000 nei bar e 115.000 nelle sale dedicate.

Il Governo sta sponsorizzando l’eliminazione totale delle AWP da bar entro l’anno 2017. In realtà dopo la riduzione le rimanenti 150.000 AWP da bar saranno solo spostate nelle migliaia di nuove sale certificate di tipo A che dovrebbero nascere addirittura vicino ai luoghi sensibili, in deroga alle distanze ed agli orari imposti ultimamente dai Comuni. In altri termini eliminare tutte le AWP dai bar significa solo spostarle nelle nuove sale aperte dalle multinazionali. Il giocatore in tal modo sarà costretto a spostarsi nelle sale in cerca delle AWP da bar, al fianco delle quali però troverà anche le molto più pericolose VLT da Casinò. Per comprendere la gravità del progetto è sufficiente notare che le VLT sono apparecchi così letali che non esistono nemmeno nei Casinò veri e propri, si pensi che le VLT sono 150.000 in tutto il mondo di cui 50.000 solo in Italia, nelle sale che ci sono ad ogni angolo delle città italiane.

 2. Il Governo vuole inserire l’art. 88 in tutti i punti vendita. In altri termini questo vuol dire che anche i bar maggiori dotati di una “saletta”, che perciò rispetteranno i requisiti di cui all’art. 88, potranno trasformarsi in una sala minore dove le multinazionali potranno installare le VLT, le scommesse etc. Il Governo quindi sponsorizza la maggior sicurezza dei punti ex. art. 88 TULPS ma in realtà l’obiettivo è solo quello di diffondere ulteriormente le VLT ed aumentare i Mini-Casinò in cui è possibile installarle. Anche i bar di maggiori dimensioni insomma, grazie alla licenza art. 88, potrebbero ospitare VLT, scommesse etc, diventando pericolosissimi luoghi dedicati al gioco.<