16122017Ultime Notizie:

Diego Fusaro è stato ospite dell’associazione nazionale di azione sociale in Calabria per parlare di cultura

Diego Fusaro è stato ospite dell’associazione nazionale di azione sociale in Calabria per parlare di cultura.  Continuano senza sosta su tutto il territorio nazionale le attività dell’associazione sia di tipo culturale che sociale.diego-fusaro

Con riferimento alle attività culturali oltre a quella che ha già avviate dalla presidenza Nazionale su tutte le regioni volta a sensibilizzare i soci e non, sulla riforma della legge elettorale, anche l’anas Calabria ha organizzato un incontro con il filosofo Diego Fusaro affinché si potesse parlare dei territori noti solo per vicende negative.

Infatti, il portavoce dell’ANAS, in diverse occasioni ha evidenziato che alcuni territori della Repubblica vengono additati come “socialmente pericoli” quando di fatto non sono i territori ad essere pericolosi ma, utilizzando la normale diligenza del buon padre di famiglia si direbbe solo alcuni soggetti. 

Come è noto anche il filosofo, in diverse occasioni ha evidenziato  che la generalizzazione non è segno di maturazione ma spesso di confusione. Non è saggio fare di tutta un’erba un fascio dicevano gli antichi. Non è saggio definire un territorio socialmente pericolo  inserendo nel contesto generale fenomeni particolari. Tutto ciò Crea ed ha creato una sorta di pregiudizio culturale nei confronti di determinate regioni. Questo è quando è accaduto e sta accadendo in alcune regioni del sud ed in particolare della Calabria. La prima responsabilità è indubbiamente della politica che non ha creato le condizioni di sviluppo di quel territorio. 

Vi sono paesi, ha dichiarato il portavoce e comunque zone del territorio che per essere raggiunti, oggi, alla soglia del terzo millennio con i mezzi pubblici è praticamente impossibile e con quelli privati spese ci vogliono 14 o 15 ore.

Queste sono condizioni di sottosviluppo e non di sviluppo l’anas, che da tempo è iniziato una grande battaglia culturale intende riscattare anche questi territori. Non per niente già negli anni scorsi ha organizzato diverse iniziative culturali come il teatro, convegni, incontri con i giovani ecc. Non è tollerabile, ha continuato il portavoce, che vi sono territori di una bellezza rara per clima e cultura e sono, purtroppo, noti solo per le vicende da attribuire a pochissimi soggetti che non ho nulla hanno a che vedere con la collettività o con la comunità.