14122017Ultime Notizie:

COSENZA:L’assessore Manna traccia un primo bilancio del progetto di riqualificazione degli operatori delle cooperative

Un primo bilancio delle attività svolte dalle cooperative sociali di tipo B – impegnate dal momento della loro riorganizzazione, voluta dal Sindaco Mario Occhiuto, nella realizzazione del “progetto integrato per la manutenzione ed il decoro urbano”, con particolare riferimento al verde pubblico – raccoglie il commento positivo dell’assessore delegato Carmine Manna.

L’amministratore evidenzia come la scelta di accorpare i servizi per funzioni omogenee si sia rivelata valida una volta applicata sul campo. “I lavoratori – afferma Manna – hanno sviluppato un nuovo approccio alla loro attività, basato sulla logica del servizio, che li ha portati a una pianificazione più razionale dei loro interventi, ad una migliore organizzazione delle modalità di intervento, ad una nuova attenzione nei confronti delle esigenze dei cittadini”.

L’attività fin qui svolta sul territorio – diviso in 19 settori e con l’individuazione di 11 aree verdi di particolare pregio e ad elevato standard manutentivo – ha riguardato la manutenzione di parchi, giardini, alberature, aiuole, aree a prato, banchine, tondelli e quanto altro connesso con il verde pubblico cittadino, compresi i quattro cimiteri urbani. La divisione in settori ha tra l’altro permesso una distribuzione funzionale delle unità lavorative, a vantaggio della efficacia e della efficienza del servizio.

Significativo per i lavoratori è stato il supporto tecnico-formativo garantito dall’Amministrazione comunale, attraverso l’ingegnere Salvatore Leto ed il dottore agronomo Mario Reda, finalizzato ad una migliore formazione degli operatori, con positive ripercussioni sul piano della loro riqualificazione professionale, in materia di conoscenza del verde urbano e quindi di gestione e manutenzione affiancando anche occasioni di approfondimento della gestione amministrativa della cooperativa/azienda.

Uno degli aspetti tecnici più significativi – e che ha sempre rappresentato il tallone di Achille delle amministrazioni in materia di manutenzione del verde – è quello legato alle potature, rispetto alle quali gli operatori hanno ricevuto una formazione specifica.

“Le potature del verde cittadino – rileva sulla questione l’assessore Carmine Manna – hanno nel tempo sollevato perplessità se non addirittura vere e proprie polemiche sui tempi e sulle modalità di attuazione. Su questo aspetto abbiamo così voluto puntare l’attenzione dei momenti formativi, e questo bilancio dei primi mesi di attività ci fa dire che il piano delle potature è stato ben realizzato. Tanti e tali erano però i ritardi in questo settore, che con le forze e gli strumenti a disposizione non abbiamo potuto coprire a tappeto il territorio. Pertanto, informo i cittadini che, stoppati gli interventi, per motivi stagionali, riprenderemo il piano delle potature, pianificazione prima inesistente, a partire dal prossimo 15 ottobre”.

L’assessore Manna annuncia, infine, che il medesimo modello gestionale applicato per la cura del verde urbano sarà trasferito agli operatori chiamati ad occuparsi della manutenzione. “Anche per loro – precisa – partiranno dei percorsi di specializzazione, affiancati da esperti, in modo da qualificare ulteriormente i lavoratori. L’Amministrazione comunale ne trarrà indubbi vantaggi in termini di qualità degli interventi manutentivi e conseguente ottimizzazione dei costi”.

Commenta l'articolo