17102017Ultime Notizie:

COSENZA: Progetto “Restart” restauro di 15 monumenti

Il progetto “Restart” è curato da Gianluca Nava e riguarda i monumenti storici della città, come fontane o altri monumenti che celebrano figure importanti del nostro passato o anche altri monumenti collocati in epoca più recente. Si tratta del progetto, fortemente voluto dal Sindaco Mario Occhiuto per valorizzare il patrimonio storico, artistico e identitario di Cosenza, attraverso la conservazione di 15 importanti monumenti-simbolo della città che fanno parte della storia stessa dei cosentini. Tra i monumenti sui quali si è già intervenuti, c’è la Fontana dei Tredici Canali, La Fontana con Venere I della Vecchia Villa comunale e quella con la seconda Venere (sempre nella Villa Vecchia), la scultura Verso Sud di Giuseppe Filosa e “Liberation” di Shlomith Averbuch, la Fontana del Balilla di Piazza Crispi, il monumento a Skanderbeg, l’Elmo dei Bruzi di Mimmo Paladino, “Le Colombe della Pace” di Cesare Baccelli, la Fontana di Giugno, il monumento a Michele De Marco (Ciardullo) di Piazza XV Luglio, il Monumento ai Caduti sul Lavoro di Piazza Zumbini, la Madonnina di Pietro Canonica. Sono stati recuperati, riconoscendo i fattori di degrado, selezionandoli e rimuovendoli. Molti studenti dell’Università della Calabria e di altre Università hanno concluso il loro percorso accademico con tesi di studio sui monumenti del progetto “Restart”. Questi manufatti erano tutti afflitti da una forte ossidazione a rischio corrosione. Sono stati dotati di una nuova patina in grado di resistere agli agenti meteo climatici.

Commenta l'articolo