12122017Ultime Notizie:

COSENZA: Le opportunità di Erasmus Plus nella Giornata informativa tenutasi a Cosenza

L’istruzione, la formazione e l’apprendimento formale e non formale dei giovani sono i fattori chiave per favorire l’occupabilità e migliorare la competitività dell’Europa.

Decisivo a questo proposito si presenta il contributo di “Erasmus Plus 2015”, il Programma dell’Unione Europea pensato proprio per accompagnare i giovani verso le sfide da cui sono attesi.

Con questo obiettivo, l’Assessorato ai Fondi dell’Unione Europea e Nuova programmazione comunitaria, Innovazione e Università di Palazzo dei Bruzi, insieme al Punto Locale Eurodesk del Comune di Cosenza ed in collaborazione con l’Agenzia Nazionale Indire, hanno promosso, nella sede comunale di “Io Cittadino”, una giornata informativa (Info day) su “Erasmus Plus” che sostituisce diversi programmi dell’UE che coprono tutti i settori dell’istruzione: il programma per l’apprendimento permanente Erasmus (istruzione superiore), il Leonardo da Vinci (istruzione professionale), il Comenius (istruzione scolastica), il Grundtvig (educazione degli adulti), Gioventù in azione ed altri programmi internazionali come Erasmus Mundus,Tempus,Alfa ed Edulink. Alla giornata informativa tenutasi a Cosenza hanno partecipato, per il Comune la dirigente del settore Innovazione Tecnologica, Fondi Comunitari e Politiche Giovanili Maria Rosaria Mossuto, che ha introdotto i lavori, e i referenti dell’Agenzia Nazionale Indire Stefano Soda e Daniela Ermini.

Maria Rosaria Mossuto ha messo in evidenza come la giornata informativa promossa dal Comune di Cosenza abbia consentito una proficua attività di divulgazione promozione e di formazione, oltre che di aiuto e sostegno al mondo della scuola, perché si possa facilitare la partecipazione al progetto Erasmus Plus “che – ha sottolineato la dirigente di Palazzo dei Bruzi – in questa nuova occasione racchiude tutte le possibilità di finanziamento che riguardano la scuola, i giovani, gli insegnanti, rispetto a quelle che sono le esperienze di scambio e attività in ambito europeo”.

A Daniela Ermini, dell’Agenzia Indire è toccato il compito di illustrare le opportunità offerte da “Erasmus Plus” per la scuola e per tutte le associazioni di ambito formale e non formale che si occupano di educazione degli adulti. “Si tratta – ha spiegato Ermini – di attività di mobilità individuale dello staff docente e non docente che può fare attività di formazione all’estero, in Europa, in uno dei paesi che partecipano al Programma, ma anche di progetti con altre scuole e associazioni, della durata di due o tre anni, che promuovono lo scambio culturale, l’apprendimento delle lingue e che, in generale, vanno incontro alle priorità politiche previste dall’UE, proprio per la scuola e per l’ambito dell’educazione degli adulti, in un momento così cruciale anche per la nostra economia”.

Grazie ad Erasmus Plus oltre 4 milioni di giovani, studenti e adulti potranno acquisire esperienza e competenze attraverso percorsi di studi, formazione o volontariato all’estero. Nel 2015 il Programma potrà disporre complessivamente di 1 miliardo e 736 milioni di euro. Alla giornata informativa di Cosenza erano presenti i rappresentanti degli istituti scolastici, i rappresentati delle associazioni competenti territorialmente ed Il Centro Servizi per il volontariato.

Commenta l'articolo