15122017Ultime Notizie:

COSENZA: Gestione e manutenzione degli impianti pubblicitari

L’Assessore Bruno annuncia una piccola rivoluzione all’insegna della sostenibilità globale dell’ambiente urbano 

Il Comune di Cosenza ha pubblicato due bandi di gara a procedura aperta per la gestione e manutenzione di impianti pubblicitari sul territorio cittadino con l’obiettivo di riordinare il settore all’insegna della sostenibilità globale dell’ambiente urbano.

A darne notizia è l’Assessore alla Pianificazione Urbana Sostenibile Davide Bruno.

“Era da tempo – sottolinea l’Assessore Bruno – che l’Amministrazione comunale e in particolare il settore Ufficio del Piano e Pianificazione del Territorio, guidato dall’Arch.Lorenza Tucci, stava lavorando alla predisposizione di un Piano complessivo con all’interno un vero e proprio progetto integrato di comunicazione per la sostenibilità dell’ambiente urbano, attraverso la gestione degli impianti pubblicitari comunali. C’era l’esigenza di rinnovare l’impiantistica pubblicitaria della città di Cosenza introducendo nuove e più decorose installazioni, con una redistribuzione sul territorio sicuramente migliorativa rispetto ad un passato non sempre rispettoso delle regole e più incline all’abuso. Le gare che sono state appena pubblicate – ha proseguito Bruno – rappresentano in qualche modo una piccola e necessaria rivoluzione che se da un lato renderà il volto della città certamente più presentabile, dall’altro rientra in quelle buone pratiche più complessive avviate ed attuate dall’Amministrazione comunale per migliorare l’arredo urbano, attraverso la qualificazione degli spazi pubblici con la collocazione, sul territorio cittadino, di una serie di accessori necessari al raggiungimento dei risultati che ci siamo prefissi.”  

Questo il dettaglio dei due bandi di gara pubblicati dal Comune.

La prima delle due gare è suddivisa in 4 lotti (A,B,C,D). Il numero totale degli impianti previsti dai primi 4 lotti è di 559 di cui 75 istituzionali, riservati all’Amministrazione comunale, 32 riservati alle campagne pubblicitarie comunali e 452 utilizzabili dall’aggiudicatario. Gli impianti dovranno essere realizzati sulla base di specifiche tecniche generali, a perfetta regola d’arte e dovranno avere caratteristiche di elevata qualità tecnico-costruttiva, funzionale ed estetica. 

La durata dell’appalto viene stabilita in 4 anni che decorrono dalla data di stipula del contratto ovvero dalla data di inizio di esecuzione anticipata.

L’Amministrazione comunale, nel rispetto della normativa vigente, si riserva la facoltà di rinnovare il contratto per un ulteriore anno, fino ad un massimo di cinque anni, così come indicato nel Capitolato Speciale d’Appalto.

L’aggiudicazione sarà effettuata, per ciascun lotto, in favore del concorrente che avrà presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa.

L’aggiudicatario di un lotto non verrà preso in considerazione per i lotti successivi Solo nel caso che dovessero pervenire offerte in numero tale che non possano essere aggiudicati tutti i lotti, verrà disposta l’aggiudicazione di tutti i lotti in favore delle migliori offerte tra quelle pervenute.

La gara, riferita ai primi quattro lotti, in seduta pubblica, è fissata per il 19 giugno 2015, alle ore 10,00, al terzo piano di Palazzo Ferrari in Piazza Eugenio Cenisio. Quella per il quinto lotto (lotto E) è, invece, fissata per il giorno 20 giugno 2015 alle ore 10,00, sempre al terzo piano di Palazzo Ferrari in Piazza Eugenio Cenisio.Per parteciparvi, i soggetti interessati dovranno far pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune, improrogabilmente non più tardi delle ore 12,00 del 15 giugno 2015, plico chiuso indirizzato a: “Comune di Cosenza – Settore Appalti e Contratti – Palazzo Ferrari – Piazza E. Cenisio – 87100 Cosenza”.

Tra gli aspetti più significativi dei bandi di gara c’è, l’obbligo, per l’aggiudicatario (che corrisponderà al Comune un canone annuo), di realizzare un Piano di comunicazione su alcune specifiche tematiche legate alla sostenibilità ambientale:

il gestore del lotto A su rifiuti, raccolta differenziata e riciclo;

il gestore del lotto B sulla mobilità sostenibile;

il gestore del lotto C su energie rinnovabili, risparmio energetico e riduzione delle emissioni di CO2 ai fini delle variazioni climatiche;

il gestore del lotto D su risorse storiche, architettoniche, antropologiche ed ambientali della città;

il gestore del lotto E su educazione civica e salvaguardia dell’ambiente urbano.

L’Amministrazione comunale coordinerà i Piani di comunicazione degli aggiudicatari dei singoli lotti secondo un organico progetto grafico e funzionale al quale gli stessi aggiudicatari dovranno adeguarsi.

Coerentemente alla specifica campagna di comunicazione, l’aggiudicatario è obbligato a fornire e a mettere in opera, entro 90 giorni dalla sottoscrizione del contratto di appalto, negli spazi indicati:

a)     per il lotto A:

-         110 cestini del tipo antivandalismo a tre scomparti per la differenziazione dei rifiuti;

-         50 contenitori per rifiuti urbani pericolosi (pile);

-         50 contenitori per rifiuti urbani pericolosi (farmaci);

-         50 contenitori del tipo antivandalismo per la raccolta delle deiezioni canine;

-         15 compostiere da giardino da 800/1000 litri; 

b)    per il lotto B:

-         n.3 pensiline fotovoltaiche per la ricarica ognuna di un’autovettura e di 10 biciclette a pedalata assistita;

c)     per il lotto C:

-         n.4 maxischermi che l’aggiudicatario potrà utilizzare, per il periodo del contratto, garantendo almeno 120 minuti al giorno per messaggi connessi alla tematica dell’energia e della riduzione delle emissioni di CO2 o per messaggi istituzionali dell’Amministrazione comunale;

-         n.10 impianti pubblicitari prismatici 6×3, a messaggio variabile, che l’aggiudicatario potrà utilizzare, per il periodo del contratto, garantendo almeno 1 messaggio su 3 connesso alla tematica dell’energia e della riduzione delle emissioni di CO2 o per messaggi istituzionali dell’Amministrazione comunale;

d)    per il lotto D:

-         60 bacheche artistiche da collocare nei pressi delle emergenze storiche, architettoniche e ambientali del Comune;

-         100 posacenere per esterno, del tipo antivandalismo; 

e)     per il lotto E:

-         150 cartelloni di piccole dimensioni da collocare nelle aree verdi con messaggi legati esclusivamente allo specifico piano di comunicazione;

-         25 bacheche mortuarie delle dimensioni di 140×150.

Il numero totale degli impianti previsti per il lotto E è di 273 di cui 41 istituzionali, riservati all’Amministrazione comunale, 8 riservati a campagne pubblicitarie comunali e 224 utilizzabili dall’aggiudicatario.

Il Capitolato Speciale d’Appalto, gli allegati ed i due bandi di gara sono visibili tutti i giorni feriali dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso Settore Appalti e Contratti, e possono essere scaricati dal Sito Internet del Comune (www.comune.cosenza.it – link Bandi di Gara. Chiarimenti ed informazioni circa le procedure di gara possono essere richiesti al Comune di Cosenza – Settore Appalti e Contratti – P.zza E. Cenisio Pal. Ferrari Cosenza – Tel. 0984/813609/813624; oppure agli indirizzi mail forniture@comune.cosenza.it (mail non certificata) o comunedicosenza.appaltiecontratti@superpec.eu (mail certificata).

Da quando riceverà in consegna l’impianto e per tutta la durata della concessione, l’aggiudicatario dovrà garantire, a sua cura e a proprie spese, l’integrità e il perfetto stato di conservazione di ciascun impianto, così come dovrà provvedere alla sua manutenzione ordinaria e straordinaria e alla pulizia, assicurandone il mantenimento del decoro. Allo stesso modo, l’aggiudicatario avrà l’obbligo di sostituire a sue spese gli impianti danneggiati, incendiati o divelti, a seguito di calamità o a causa di comportamenti dolosi o colposi di terzi. Sullo stesso aggiudicatario ricadrà, inoltre, l’obbligo di monitorare le aree circostanti gli impianti in gestione segnalando tempestivamente al Comando di Polizia Municipale la presenza di pubblicità abusiva.

Tra gli altri obblighi, il gestore avrà anche quello della manutenzione delle aree verdi che circondano gli impianti.

Commenta l'articolo