20102017Ultime Notizie:

COSENZA: da domani, venerdì 22 maggio a domenica 24 Seconda parte della Festa di Primavera nel centro storico

Il week-end che si apre domani, venerdì 22 maggio, sarà ancora, nel centro storico di Cosenza, all’insegna della “Festa di Primavera”, per la parte conclusiva della manifestazione, alla sua prima edizione, promossa dall’Associazione “in Corso”, in collaborazione con il Comitato per la salvaguardia del Centro Storico e l’Assessorato al turismo, eventi e marketing territoriale del Comune, guidato da Rosaria Succurro.

Anche nella tre giorni compresa tra venerdì 22 maggio e domenica 24 maggio il centro storico sarà animato da concerti, laboratori artigiani, seminari, estemporanee di pittura e molte attività dedicate ai più piccoli, come spettacoli teatrali e l’osservazione dei corpi celesti, attraverso l’installazione di un planetario amovibile e telescopi.

Il programma della seconda parte della “Festa di Primavera” sarà aperto venerdì mattina da un ciclo di seminari promossi in collaborazione con il MAM (Museo delle Arti e Mestieri della Provincia di Cosenza) e a cura della dott.ssa Manuela Alessio.

“L’utile nel bello: l’arte applicata all’industria nel Meridione”” è il titolo del primo seminario, in programma venerdì 22 maggio, alle ore 10,30. Nel pomeriggio, sempre al MAM, alle ore 16,00, il ciclo di seminari proseguirà con “La Ceramica e il territorio calabrese dell’ottocento” per concludersi sabato 23 maggio, alle ore 10,30, con un focus sul tema “Ceramiche ed artisti del tardo ottocento”. Sempre venerdì 22 maggio in programma al MAM, alle ore 18,00, il primo dei due laboratori artigiani inseriti nell’ambito della Festa di Primavera, quello sulla lavorazione della pietra, a cura di Gabriele Ferrari, artigiano di Altilia. Domenica 24 maggio Roberta Proto, di Trebisacce, terrà, alle ore 17,00, un laboratorio sulla lavorazione della ceramica.  

Destinata soprattutto ai bambini, ma non soltanto a loro, l’iniziativa programmata sia per sabato 23 maggio che per domenica 24 in Piazza Parrasio.

Dalle 9,00 alle 22,00 prevista l’installazione di un planetario amovibile, lungo 4 metri ed alto tre metri e mezzo. Il pubblico vi prenderà posto all’interno, mentre il fisico Francesco Bevacqua spiegherà cosa è possibile osservare. Ogni visita durerà circa 20 minuti per gruppi di 20-30 persone. Nella piazza troveranno collocazione anche dei telescopi professionali che consentiranno di osservare i corpi celesti.

I concerti di musica dal vivo si svolgeranno, invece, venerdì 22 maggio, alle ore 21,00, in Piazzetta Toscano, con il gruppo “Africa Djembe Folalou” che incanterà con i suoi ritmi africani e sabato 23 maggio, ancora una volta in Piazzetta Toscano e sempre alle 21,00, con le sonorità di “Mot, Shamless e Lumpen”.

Nel ricco cartellone della Festa di Primavera, anche la fiaba “La Principessa audace” che sarà messa in scena, sabato 23 maggio, alle ore 20,00 in Piazza Duomo.

E’ un racconto per musica, parole, pupazzi ed ombre, sulla storia della principessa Russumilillu, tratto dalla raccolta delle “rumanze”calabresi di Pasquale Rossi. La produzione è del Centro R.A.T./Teatro dell’Acquario, in collaborazione con il Centro Rodari per la Musica di Cosenza. Lo spettacolo vedrà in scena Paola Scialis, Roberto Bozzo e Dora Ricca, per la regia di Antonello Antonante. E sempre a proposito di teatro dedicato ai più piccoli, andrà in scena, inoltre, nella Villa Vecchia, sia sabato 23 maggio (alle 16,00, alle 17,00 e alle 18,00) che domenica 24 maggio (alle 10.00, alle 11.00 e alle 12.00) lo spettacolo “Monologo dell’alchimista”.

Ma la Festa di Primavera aprirà anche una finestra sull’arte con il primo concorso “Estemporanea di pittura” organizzato dall’architetto Carmen Ignoto, Presidente dell’Associazione “Proiezione Calabria”. Il concorso prevede la realizzazione di opere (di scultura e pittura) che abbiano ad oggetto il centro storico o l’ iconografia di San Francesco di Paola. Le iscrizioni potranno essere effettuate presso il chiostro di San Domenico nella giornata di sabato 23 maggio, a partire dalle ore 8,30.

Completano il quadro del ricco cartellone: gli stand di artigianato presenti dalle ore 10,00 di domenica 24 maggio e per tutta la giornata, su Corso Telesio, la corsa degli asini, organizzata dal Comitato per la salvaguardia del centro storico e in programma alle ore 17,00, sempre di domenica, da Piazza dei Valdesi a Piazza XV Marzo e, a conclusione della Festa di Primavera, “Il volo delle lanterne”, previsto alle ore 22,00 di domenica, da tutte le piazze di Corso Telesio.

Commenta l'articolo