19112017Ultime Notizie:

Concerti al Tramonto con JOE BARBIERI alla Tonnara Florio 25 giugno

joe barbieriSarà il cantautore Joe Barbieri il protagonista del terzo appuntamento con i Concerti al Tramonto, diretti da Roberto Bellavia per la PromoArtPalermo, di Aura Lopes, con Tribunale per i Minorenni ed Istituto Penale per i Minorenni “Malaspina”. Ospiterà la terza tappa della rassegna itinerante d’Arte e Solidarietà la Tonnara Florio (salita Tonnara Forio n° 4, Palermo) dei F.lli Taormina. Joe mette in pausa il suo tour “Cosmonauta Da Appartamento” – che fa seguito alla pubblicazione del suo nuovo album omonimo – per far tappa a Palermo, al fine di contribuire, con un recital, chitarra e voce, alla raccolta fondi che saranno trasformati in borse-lavoro in favore dei ragazzi del carcere minorile “Malaspina” di Palermo. Joe Barbieri è una affascinante anomalia, un outsider che, al di fuori del binario dell’industria, si è saputo costruire un percorso personale, all’estero come in Italia, e che è riuscito nel raro esercizio di convogliare i consensi di critica, colleghi e pubblico. Dopo un apprendistato alla corte di Pino Daniele (che ne è stato il primo produttore), nel 2004 pubblica il suo primo album dal titolo “In Parole Povere”. Il debutto è un irresistibile meltin’ pot che lega la world music al jazz, alla più nobile tradizione dei nostri cantautori (“Joe Barbieri va inscritto di diritto in quella speciale categoria che conserva autori come Sergio Endrigo e Piero Ciampi”, La Repubblica). Il 2009 è l’anno di “Maison Maravilha”. Il secondo album di Barbieri viene distribuito tra gli scaffali giapponesi, nordamericani ed europei e raggiunge in breve le 20.000 copie vendute. È nuovamente la Francia che lo descrive meglio, come “un modo per discriminare la grazia dalla sola bellezza” (Le Nouvel Observateur). “Maison Maravilha” è uno scrigno di eccellenti canzoni, tra tante forse due: “Normalmente”, che Stefano Bollani definirà pubblicamente come la ballad più bella mai scritta, e “Malegría”, un fado struggente nel quale Barbieri duetta con la stella cubana di Buena Vista Social Club Omara Portuondo. Il giorno dell’equinozio di primavera dello scorso anno Joe Barbieri è tornato con “Respiro”. Accanto a lui amici di rango come il premio Oscar uruguaiano Jorge Drexler, Gianmaria Testa, il trombettista Fabrizio Bosso e il già citato Stefano Bollani. Nell’esatto venticinquennale della sua scomparsa, il 13 maggio del 2013 Joe Barbieri pubblica – con le quinte sonore di Luca Aquino alla tromba e di Antonio Fresa al pianoforte – un’album-tributo a Chet Baker dal titolo “Chet Lives!”. A impreziosire l’omaggio, la cantante americana Stacey Kent, il cantautore brasiliano Marcio Faraco. Oltre ai jazzisti Furio Di Castri e Nicola Stilo. Il poeta greco Konstantinos Kavafis ha ispirato il nuovo lavoro di Joe Barbieri: dalle sue liriche sono nate infatti le undici tracce di “Cosmonauta da appartamento” (Microcosmo Dischi – Distr. Believe, 2015). Il disco è stato registrato tra Napoli, Rio De Janeiro, Parigi, New York, Copenaghen e Madrid. Un viaggio nel viaggio, da solo o in compagnia di ospiti come Hamilton De Holanda, La Shica, Luz Casal e Peppe Servillo. Perché si viaggia per andare e poi tornare. In senso fisico ma anche in senso metaforico. I Concerti al Tramonto proseguiranno il 3 luglio, negli splendidi giardini del Complesso Malaspina, eccezionalmente aperti e visitabili con il grande ritorno in città di Paolo Angeli e la sua chitarra sarda preparata: strumento-orchestra a 18 corde – ibrido tra chitarra baritono, violoncello e batteria – dotato di martelletti, pedaliere, eliche a passo variabile; strumento complesso ed affascinante che nel 2003 Angeli ha ulteriormente riprogettato per Pat Metheny. L’artista sardo proporrà il suo nuovo progetto S’Û, incontro-scontro tra avanguardia extra-colta e tradizione popolare. Info e prenotazioni ai numeri: 338.4181887 – 329.4921777, www.promoartpalermo.it

Commenta l'articolo