12122017Ultime Notizie:

COMISO (RG):richiesta alla Regione dotazione finanziaria sufficiente a garantire la proroga della Convenzione tra Enav, Soaco e Comune almeno per un biennio”

Il sindaco Filippo Spataro ha richiesto alla Regione siciliana un ulteriore intervento affinché siano stanziate le somme necessarie alla prosecuzione della convenzione a titolo oneroso tra Comune, Soaco Spa, ed Enav in scadenza il prossimo 30 maggio, al fine di continuare a garantire l’erogazione dei servizi Atc sino alla data di inserimento dell’Aeroporto di Comiso nell’Accordo di Programma e di Servizio che avverrà nel corso del 2016. “Ho fatto presente al presidente Rosario Crocetta e agli altri enti competenti che l’aeroporto di Comiso, a poco più di un anno dalla sua apertura, costituisce una solida realtà e rappresenta un eccezionale strumento di crescita per tutto il Sud-est siciliano – ha dichiarato il sindaco Spataro -. Fondamentale è stato l’impegno profuso dalla Regione siciliana che, stanziando le somme necessarie alla sottoscrizione della convenzione a titolo oneroso tra Comune, società di gestione dell’aeroscalo ed Enav, ne ha di fatto permesso l’apertura. L’aeroporto, com’è ormai ben noto, è stato inserito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel Piano Nazionale Aeroporti, qualificandolo di interesse nazionale. Ciò gli consentirà di rientrare, a partire dal triennio 2016-2018, tra gli aeroporti assistiti ai sensi del Contratto di Programma e di Servizio, con lo svolgimento dei servizi Atc a carico dello Stato. Ho quindi chiesto al presidente Crocetta che la Regione faccia un ultimo sforzo garantendo così l’esistenza del nostro aeroscalo nelle more che sia operativo il nuovo Piano Nazionale Aeroporti”.“Sarebbe auspicabile – ha concluso il sindaco Spataro – un intervento legislativo regionale che trasferisca al Comune di Comiso una dotazione finanziaria, a valere sul Fondo delle Autonomie Locali del bilancio 2015, sufficiente a garantire la proroga della Convenzione tra Enav, Soaco e Comune almeno per un biennio”

Commenta l'articolo