15122017Ultime Notizie:

CATANZARO: EDILIZIA SCOLASTICA

Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale sul fronte dell’edilizia scolastica. La giunta ha approvato nei giorni scorsi un ulteriore pacchetto di interventi che riguardano la manutenzione straordinaria e l’adeguamento sismico degli edifici delle scuole elementari “Murano”, “Aranceto” e via Molè. Le relative perizie, redatte dal settore grandi opere diretto da Giovanni Ciampa, ammontano a un totale di 1 milione 743mila euro. La delibera risponde alla partecipazione del Comune di Catanzaro all’Avviso pubblico per l’accesso a finanziamenti in materia di edilizia scolastica diramato dalla Regione Calabria e scaduto nella giornata odierna. In particolare, lo stesso avviso prevedeva la possibilità per i Comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti di presentare un massimo di 3 domande di finanziamento, con un importo assegnabile di 800mila euro, al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico ed efficientamento energetico di immobili pubblici adibiti a istruzione scolastica. “L’amministrazione comunale – commenta l’assessore ai lavori pubblici, Gianmarco Plastino – ha inteso partecipare all’avviso pubblico con grande tempestività formulando tre proposte di progettazione preliminare relative alla ristrutturazione di tre edifici scolastici situati nella zona sud della città e individuati in base alle particolari criticità e allo specifico fabbisogno. Si tratta di un obiettivo che si pone in linea con gli indirizzi posti dall’amministrazione comunale da sempre attenta alla risoluzione delle problematiche connesse all’edilizia scolastica. A tal proposito, occorre ricordare che l’esiguità delle risorse comunali disponibili, anche alla luce dei recenti tagli governativi agli enti locali, impone la massima attenzione verso le opportunità offerte dai bandi regionali e comunitari che, di fatto, rappresentano gli unici strumenti finanziari per poter far fronte alle necessità di interventi strutturali sull’intero patrimonio edilizio comunale, incluso quello scolastico. L’aver presentato – conclude l’assessore – anche in anticipo rispetto alla scadenza dei termini, tre proposte particolarmente valide ci dà fiducia per l’esito positivo dell’iter per l’attribuzione delle risorse richieste”.

Commenta l'articolo