18122017Ultime Notizie:

CATANIA:Fondi europei Bianco, “Ruolo centrale di Città e Regioni nell’attuazione del Piano d’investimento”

Il Presidente della delegazione italiana al Comitato delle Regioni nella riunione a Bruxelles con Confindustria, “Chiarire come funzioneranno le piattaforme d’investimento locali e settoriali, per coordinare i diversi strumenti di finanziamento e di sostegno al credito”. Il sindaco di Catania incontra anche Matthias Reute sui temi dell’immigrazione

“Città e Regioni, che conoscono il territorio e sono destinatari della maggior parte degli investimenti devono svolgere un ruolo determinante nell’attuazione del Piano d’investimento dell’Europa (Efsi)”.
Lo ha sottolineato il presidente della delegazione italiana al Comitato delle Regioni, il sindaco di Catania Enzo Bianco, durante il confronto svoltosi a Bruxelles tra Comitato e Confindustria sulle principali tematiche di interesse locale nel quadro delle politiche europee, da cui è emerso come, per il successo del Piano Juncker, la politica regionale e di coesione sono centrali nella strategia di rilancio degli investimenti sul territorio.
All’incontro erano presenti tra gli altri i vicepresidenti Confindustria Alessandro Laterza, con delega al Mezzogiorno e alle Politiche regionali, e Lisa Ferrarini con delega all’Europa, i presidenti delle Regioni italiane, compreso Rosario Crocetta e i venti presidenti regionali di Confindustria.
Dalla riunione è emersa la necessità di una stretta collaborazione tra Confindustria, Regioni e Città per sfruttare le opportunità comunitarie ed è stato stabilito di creare un raccordo permanente con gli organismi comunitari per utilizzare al meglio i fondi strutturali e quelli del Piano Junker, 315 miliardi di euro per rilanciare la crescita economica e produrre investimenti senza creare nuovo debito pubblico.
Per Bianco sarà dunque fondamentale “Chiarire come funzioneranno le piattaforme d’investimento locali e settoriali, che possono aiutarci a coordinare i diversi strumenti di finanziamento e di sostegno al credito disponibili”.
Altro nodo chiave analizzato è stato quello dell’esclusione della spesa per investimenti e del cofinanziamento nazionale dal calcolo del deficit.
Secondo Bianco e Laterza, c’è infatti “bisogno di maggiore chiarezza” sulla comunicazione sulla flessibilità e l’utilizzo effettivo di questa opportunità, che è “fondamentale” potere applicare anche a livello regionale.
Nel corso della giornata il sindaco di Catania ha incontrato, sempre a Bruxelles, anche Matthias Reute, direttore generale per l’immigrazione dell’Ue, raccontando cosa stia accadendo nelle città siciliane in questi giorni. Bianco ha chiesto a nome della delegazione italiana che una prossima riunione del Comitato delle Regioni sia dedicato proprio al tema dell’immigrazione.

Commenta l'articolo