20102017Ultime Notizie:

CATANIA: Polizia municipale arresta in flagranza due borseggiatori

Sono stati catturati da uomini del Nucleo anti-borseggio dopo aver sottratto il portafogli a un missionario dell’ordine dei Cappuccini appena sceso da un pullman proveniente da Messina. Sono agli arresti domiciliari e saranno processati per direttissima domattina. La soddisfazione del Sindaco Bianco e dell’assessore Consoli Due borseggiatori catanesi sono stati arrestati in flagranza di reato da uomini del Nucleo anti-borseggio della Polizia Municipale durante un servizio nella zona della Stazione Centrale. Si tratta di

Giovanni NicolosiSalvatore Gagliano Giovanni Nicolosi di 61 anni e di Salvatore Gagliano di 62, noti per reati specifici. I due sono stati catturati dopo aver sottratto il portafogli a un missionario dell’ordine dei Cappuccini appena sceso da un pullman proveniente da Messina. La refurtiva è stata recuperata e restituita al sacerdote che ha sporto denuncia negli uffici della sezione di Polizia giudiziaria della Municipale. È stato denunciato a piede libero, per favoreggiamento anche un tassista abusivo che aveva preso a bordo i due dopo il furto. I borseggiatori, posti agli arresti domiciliari, saranno processati per direttissima domani mattina. Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha espresso la propria soddisfazione per l’operazione condotta dalla Polizia municipale e che scaturisce da un più ampio piano di controlli anti-borseggio disposti nelle aree dei mercati storici e dell’aeroporto proprio su indicazione del Sindaco, dal comandante del Corpo dei Vigili urbani Pietro Belfiore e dal vicecomandante Stefano Sorbino. Proprio i serrati controlli hanno portato molti borseggiatori a cercare zone meno presidiate nelle quali operare, che però sono state individuate e messe sotto osservazione. Anche l’assessore alla Polizia Municipale Marco Consoli si è complimentato per l’operazione con i vertici dei Vigili urbani e con gli uomini del Nucleo anti-borseggio.

Commenta l'articolo