15122017Ultime Notizie:

CALTANISSETTA: Prima giornata contro l’ipertensione arteriosa dedicata alle donne

L’Associazione Cuore Reni Ipertensione Sicilia (ACRIS), domenica 8 marzo, ha organizzato, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Caltanissetta – e con il patrocinio del Comune di Caltanissetta, la “Prima giornata contro l’ipertensione arteriosa dedicata alle donne.” I volontari delle due associazioni hanno rilevato gratuitamente alle cittadine che hanno voluto aderire all’iniziativa la pressione arteriosa, il peso, l’altezza e l’indice di massa corporea (BMI). L’evento si è svolto dalle ore 09 alle 13 e dalle 16 alle 19 a Palazzo del Carmine, sede del Comune di Caltanissetta. Dopo la rilevazione dei parametri, il personale medico dell’ACRIS ha dato consulenze gratuite volte alla prevenzione dell’insorgere sia di malattie legate ad uno scorretto stile di vita sia di malattie cardio – vascolari. Da recenti studi si evince infatti che l’ipertensione arteriosa, definita dagli specialisti in materia il “killer silenzioso” sia la prima causa di malattie dell’apparato cardio – circolatorio superando il fumo, diabete, ictus cerebrale ed infarto miocardico. L’ipertensione arteriosa, patologia che è presente nel 35% circa della popolazione, crea grandi danni a carico di cuore e reni. Mission fondamentale per l’ACRIS e per la Croce Rossa Italiana è la PREVENZIONE affinché sempre meno persone possano subire i danni di malattie che sopravvengono mantenendo un non corretto stile di vita. Un ringraziamento particolare all’Amministrazione Comunale per il patrocinio all’iniziativa nelle persone del sindaco dott. Giovanni Ruvolo e del vice-sindaco dott.ssa Marina Castiglione, all’Associazione Cuore Rene Ipertensione Sicilia nelle persone del presidente Calogero Geraci e del vice presidente Francesco Cagnina. Assieme ai volontari della Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Caltanissetta – ed a tutti i Soci ACRIS – per la fattiva e proficua collaborazione a questa importante iniziativa.

Commenta l'articolo