19092017Ultime Notizie:

CALTANISSETTA: Energia, acqua, rifiuti, infrastrutture e trasporti se ne discute il 27 e 28 marzo

Il 27 e 28 marzo al Centro polivalente “Michele Abbate” di Caltanissetta, l’Amministrazione del capoluogo nisseno e l’Anci Sicilia hanno organizzato una due giorni di studio e confronto tra amministratori degli enti locali, rappresentanti del settore bancario, delle imprese, dirigenti di enti d’interesse pubblico e cittadinanza organizzata, per discutere su come governare il cambiamento e salvaguardare i cittadini-utenti e i lavoratori, e che tipo di organizzazione dare ai territori in funzione dei servizi da erogare.L’incontro, dal titolo “La qualità dei servizi pubblici locali contesto normativo, istituzionale e assetti territoriali – energia, acqua, rifiuti, infrastrutture e trasporti: i servizi pubblici locali, una sfida per lo sviluppo delle Aree Interne” vuole essere un’occasione per riflettere e confrontarsi sul contributo che i servizi pubblici locali possono dare alla ripresa produttiva e alla coesione territoriale, e per fare il punto sugli interventi necessari a completare o a dare attuazione al quadro normativo e istituzionale vigente. Le profonde trasformazioni che hanno coinvolto negli ultimi anni i servizi pubblici locali, in cui va compreso l’importante esito dei referendum e della “nuova normativa” sui servizi pubblici locali di rilevanza economica, hanno mantenuto viva l’attenzione e aperta la discussione sulla loro gestione. Sull’efficienza e l’efficacia del sistema di produzione e di distribuzione dei servizi essenziali si gioca il livello di sviluppo economico e la competitività territoriale. In questo quadro, grande rilevanza assumono le modalità con le quali le amministrazioni locali si doteranno di strumenti adeguati di indirizzo, valutazione e controllo, allo scopo di compenetrare due esigenze solo in apparenza contrapposte: il miglioramento dell’efficienza gestionale e della redditività delle imprese, e l’erogazione di servizi di qualità per tutte le fasce degli utenti-cittadini. L’organizzazione prevede: venerdì 27 marzo sarà dedicato a un workshop interattivo suddiviso in quattro sessioni, “Area vasta della Sicilia centrale”, “La gestione virtuosa dei rifiuti e dell’acqua”, “Comunità ed Enti locali – la glocalizzazione” e “Servizi sanitari e reti ospedaliere”. Ogni sessione avrà la durata di un’ora e sarà gestita e animata dagli amministratori locali con l’introduzione dell’argomento e la stesura di un documento finale. Lo scopo è quello di promuovere esperienze di “best practices” e lo scambio di esperienze. Nella seconda giornata, sabato 28 marzo, si terrà un Forum per sviluppare le tematiche affrontate nel workshop, con riguardo alle prospettive di sviluppo dei territori in rapporto alle sfide della globalizzazione. Alla due giorni, oltre a Giovanni Ruvolo, parteciperanno numerosi sindaci, tra cui: Leoluca Orlando (Palermo) Presidente Anci Sicilia; Renato Accorinti (Messina); Giuseppe Licata (Lozza – VA); Paolo Garofalo (Enna); Angelo Fasulo (Gela – CL); Giampiero Modaffari (San Cataldo – CL); Salvatore Calà (Mussomeli – CL); Gianfilippo Bancheri (Delia – CL); Salvatore Chiantia (Riesi – CL); Crispino Sanfilippo (Sommatino – CL); Vincenzo Corbo (Canicattì – AG); Enzo Marino (Mazzarino – CL). Inoltre parteciperanno all’evento: Stefano Zamagni,  economista, ex presidente dell’Agenzia per il terzo settore; Luca Gioanola, del direttivo nazionale Associazione Italiana Comuni Virtuosi; Emanuele Villa, Funzionario Dipartimentale Regionale Programmazione; Giuseppe Martorana, responsabile area pianificazione strategica e marketing territoriale del Centro di Documentazione e Studi sulle Organizzazioni complesse ed i Sistemi locali (CeDoc); Giuseppe Greco, presidente regionale di Cittadinanza Attiva; Antonello Piraneo, vice caporedattore La Sicilia; Giuseppe Di Forti, presidente della Banca del Nisseno; Leyla Montagnino, presidente del Consiglio Comunale di Caltanissetta.

Commenta l'articolo