20102017Ultime Notizie:

Calabria: rinnovato il nuovo direttivo regionale ANAS

Ieri, 25 luglio 2017, si è tenuta una riunione alla quale hanno partecipato tutte le sedi Anas Italia della parte sud della Calabria (province di RC, CZ e VV) e, di seguito, il presidente regionale ha diramato il nuovo direttivo regionale che durerà in carica tre anni, come il precedente.

Di seguito i nomi:

  •  GIANFRANCO SORBARA – PRESIDENTE e commissario delegato per la prov di VV;
  •  GIUSEPPE LUFRANO – vice presidente vicario e resp. provinciale per Cosenza;
  •  RAFFAELE FIMIANO – resp. provinciale per Catanzaro;
  •  FRANCESCO CAMPISI – commissario delegato per la prov di KR e vice presidente supplente;
  •  PASQUALE PERRI – resp. provinciale per Reggio Calabria;
  •  ROSY RUBINO – resp. regionale del “quotidiano sociale” – ANAS LAMEZIA T.;
  •  PASQUALE BRIZZI – resp. regionale della consulta degli eletti negli enti locali – ANAS S. ILARIO Ionio;
  •  SCONZA EMILIANO – componente del direttivo – ANAS CASTROVILLARI
  •  ALTIMARI RUGGIERO – componente del direttivo – ANAS MORANO CALABRO
  •  ANSELMO SCARAMUZZINO – componente del direttivo – ANAS GERACE
  •   LORENZO MICARI – componente del direttivo – ANAS VILLA SAN GIOVANNI

Particolare spazio di dibattito hanno avuto le due nomine specifiche al “quotidiano sociale” ed alla “consulta degli eletti”.

Rosy Rubino sarà incaricata di creare una squadra di giornalisti interni ad Anas, uno per ogni sede, con il compito di inoltrare tutte le attività positive che l’associazione realizza, ma non solo, anche tutto quello che i territori esprimono in termini di positività, di sport e tempo libero, per arricchire il nostro quotidiano sociale con notizie utili, vere e specie positive.

 

Pasquale Brizzi, sindaco di S. Ilario e già consigliere provinciale, presidente di Anas zonale S. Ilario, presiederà invece la consulta dove faranno parte di diritto il direttivo regionale, il portavoce nazionale e tutti gli eletti iscritti ad Anas Italia nella nostra regione. Sindaci, assessori, consiglieri comunali ed anche eletti in altri organi come quelli universitari e sindacali saranno il cuore pulsante di questo organo che avrà come scopo quello di essere da cintura di trasmissione tra l’associazione ed i territori, per mutuare le buone pratiche e far circolare le notizie positive perché riteniamo che ogni amministrazione comunale debba essere messa nelle condizioni di poter rendere al meglio. Inoltre potranno far parte della consulta tutti gli amministratori locali anche non tesserati che ne faranno specifica richiesta.

 

A breve verranno diramati anche i responsabili regionali delle consulte tecnico scientifiche dell’associazione e le deleghe dei restanti componenti del direttivo regionale.