15122017Ultime Notizie:

Barcellona: un disastro annunciato

Alle sette del mattino del 10 ottobre 2015 Barcellona Pozzo di Gotto, comune delle provincia dei Messina, si sveglia sopraffatta dal fango e barcellona pg alluvionedevastata dalla forza dell’acqua che ha invaso case, palazzi e scantinati. Una valanga di fango e detriti sono stati trascinati in mare insieme a decine di auto che il torrente del Mela non ha risparmiato, travolgendo tutto ciò che incontrava sul suo cammino grazie alla forza dell’acqua. Fiumi e torrenti sono straripati portando con sé fango e detriti . Tra i residenti, c’è molta rabbia perché quel torrente, dicono, aveva rotto i suoi argini già nel 2011 e diverse persone avevano perso attività commerciali senza avere nessun tipo di rimborso.
La Sicilia orientale vive ore di paura per una ondata di maltempo più forte del previsto; queste terre nel recente passato hanno già vissuto alluvioni, frane e decine di vittime. Il sindaco di Barcellona pozzo di Gotto lancia un ultimatum denunciando le responsabilità degli organi competenti e chiedendo che il governo regionale e il quello nazionale facciano chiarezza sul dissesto idrogeologico della zona e soprattutto che impieghino i fondi europei, che esistono e che puntualmente vengono persi delle amministrazioni locali a causa di della mancanza di progettualità e di interesse per questi territori. Forze dell’ordine Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, ma soprattutto privati cercano di dare aiuto, i danni però sono ingenti.
A causa delle abbondanti piogge della settimana scorsa i terreni erano saturi e si è avuta l’ennesima alluvione in Sicilia orientale.

 

Commenta l'articolo