17122017Ultime Notizie:

bagheria (PA): “Filo d’argento” al via a Bagheria il servizio che aiuta gli anziani

infermiera_che_parla_con_donna_anziana_e_badante Sei un anziano che ha bisogno di un aiuto gratuito per ritirare una medicina, la pensione, fare la spesa, avere informazioni o solo un po’ di compagnia? Da oggi anche a Bagheria è attivo il progetto “Filo d’Argento” dell’Auser, l‘associazione a servizio degli anziani.

È stato approvato con delibera di giunta n. 55 del 25 marzo 2015,   su proposta dell’assessore alle politiche sociali Maria Puleo,  lo schema di convenzione con l’Auser  per il progetto “Il filo d’argento” finalizzato al supporto degli anziani mediante chiamata telefonica.

Chiamando il numero verde 800 99 59 88, la sede Auser di Palermo risponderà alla tua richiesta e si metterà in contatto con la sede locale di Bagheria, dove nel giro di 24 ore esaudiranno la tua richiesta.

Il progetto messo in campo dall’Auser, associazione  di volontariato che si occupa di attività finalizzate a contrastare ogni forma di esclusione sociale e di migliorare in generale la qualità della vita degli anziani, è attivo per il comprensorio di Palermo di cui Bagheria fa parte e nei comuni di Casteldaccia, Monreale, Montelepre, e Piana Degli Albanesi, è finanziato da  Fondazione per il sud e prevede appunto  l’attivazione di un numero verde 800 99 59 88 avente lo scopo di fornire informazioni telefoniche, compagnia telefonica e piccoli interventi assistenziali (ritiro medicine, ritiro pensione, ecc..) che saranno effettuati gratuitamente dai volontari dell’Auser.

Il numero è  attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Oggi Filo D’Argento è stato presentato agli organi di stampa locali  dall’assessore alle Politiche Sociali Maria Puleo, dal presidente dell’Auser Palermo, Giuseppe Romanucci e dal presidente dell’Auser di Bagheria, Nunzio Martorana alla presenza di alcuni volontari dell’associazione.

“E’ senza dubbio un valido aiuto per gli anziani – spiega l’assessore Puleo – in particolar modo per i cittadini che vivono in solitudine ed in condizioni di isolamento aiutandoli a sentirsi meno soli”.  L’amministrazione comunale si fa promotrice di un incontro tra l’Auser,  l’Ordine dei medici e dei farmacisti per spiegare in cosa consisterà il servizio e per fare in modo che sia  il più possibile pubblicizzato ed è inoltre  disponibile ad incontrare altri soggetti operanti nel settore che vogliano partecipare al progetto per integrare i servizi offerti.

“Sopperiamo a quelli che un tempo erano i rapporti di buon vicinato e che oggi, tra la vita frenetica e la crisi economica, si sono un po’ persi – spiega il presidente Romancini che ha illustrato alla stampa come funziona il servizio.

I volontari Auser, che si recheranno a casa dell’anziano solo, avranno un cartellino identificativo al fine anche di evitare truffe.

Se da un lato il progetto Filo d’Argento aiuta chi ha più bisogno dall’altro favorisce l’impegno partecipato, valorizzando il senior che nel suo agire quotidiano può essere utile alle Istituzioni e alla comunità.

L’Auser bagherese,  da anni attiva sul territorio con oltre 260 iscritti, negli ultimi anni ha visto diminuire i suoi iscritti – spiega il presidente Nunzio Martorana –anche a causa dei costi della sede, tutti a carico degli associati, per questo abbiamo chiesto aiuto all’amministrazione”.

E l’amministrazione comunale risponde all’appello ed ha già messo in calendario una serie di incontri con l’Auser cittadina la quale è disponibile a fornire servizi come “nonno vigile” fuori le scuole o la pulitura delle aiuole e simili, per un invecchiamento da attore attivo nella comunità, perché l’anziano è una risorsa spesso non valorizzata abbastanza.

_______________________
M.M.
Ufficio stampa
www.comune.bagheria.pa.it

Commenta l'articolo