14122017Ultime Notizie:

Bagheria (PA): E’ la ditta Tech.Servizi srl che si è aggiudicato il servizio di raccolta rifiuti per 10 mesi

Il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, immondizia racoltaha firmato questa notte un’ordinanza contingibile ed urgente per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani a Bagheria.

L’ordinanza n. 21 del 7 aprile 2015 pubblicata all’albo pretorio on line del sito comunale, affida per 10 mesi alla ditta Tech.servizi srl il servizio di raccolta e trasferimento dei rifiuti in discarica e/o impianti di recupero per l’importo di 500 mila euro al mese oltre iva per un totale complessivo  di euro 5 milioni più iva.

L’aggiudicazione eseguita in via contingibile ed urgente per salvaguardare ka salute pubblica è normata dall’art. 191 del Testo Unico dell’Ambiente D. Lgs. 152/2006.

Il dirigente del settore Lavori Pubblici si occuperà di  emettere l’atto di impegno delle somma complessiva di  5.000.000 a favore della  ditta Tech.Servizi,  mentre il dirigente del Settore Bilancio e Finanza procederà all’assunzione dell’impegno finanziario nei competenti capitoli di spesa, tenuto conto che trattasi di spese attinenti a servizi obbligatori e finalizzati alla tutela ed alla salvaguardia della salute pubblica.

L’ordinanza verrà trasmessa al Prefetto di Palermo, al Commissario Delegato Emergenza Rifiuti, all’Assessore Regionale all’Energia, al Commissario Unico Liquidatore Co.In.R.E.S. ex ATO PA4, ai Commissari Straordinari Co.In.R.E.S. ex ATO PA4, al Commissariato di P.S. di Bagheria, alla Compagnia della Guardia di Finanza di Bagheria, alla Compagnia dei Carabinieri di Bagheria.

Nell’ordinanza si ripercorre brevemente la storia del Coinres, il consorzio che si è occupato della raccolta integrata dei rifiuti nel comune di Bagheria ed in altri 21 comuni.

Nel documento firmato dal sindaco si legge: “La gestione del Consorzio si è dimostrata disastrosa sotto il profilo gestionale e amministrativo-contabile, una gestione che per il periodo 2007-2013 ha determinato una perdita di gestione pari ad oltre €90.000.000 di cui circa 27.000.000 a valere quale pro-quota per il Comune di Bagheria”. E ancora “con sentenza del Tribunale Civile di Palermo i bilanci degli anni 2007-2008-2009 sono stati dichiarati nulli, mentre  non sono stati neanche redatti i bilanci preventivi e consuntivi degli anni 2010-2011-2012 e 2013 e ciò non ha consentito di avere contezza delle effettive entrate ed uscite del Consorzio”.

Come è noto nella seduta del Consiglio Comunale del 2 aprile 2015 è stato deliberato, con immediata esecutività, il recesso da parte del Comune dal Consorzio Intercomunale Co.In.R.E.S. ex ATO PA4.

La ditta che si è aggiudicata il servizio è stata scelta tra le cinque ditte iscritte negli elenchi fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori, tratte dalle white list delle prefetture siciliane, ed invitate a presentare la propria migliore offerta per il servizio che salvaguardi i livelli occupazionali del personale ex CO.IN.RE.S.

“L’amministrazione ha chiesto più volte di abbassare il prezzoo – specifica il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque – prezzo che già da quest’anno potrebbe far risparmiare il costo del servizio” . In merito al personale il sindaco poi aggiunge: “domani contatteremo i dipendenti Coinres per contrattualizzarli. Transiteranno in questa ditta e poi, a seguire nella ditta che vincerà la gara europea il cui bando è in via di definizione e  che presto pubblicheremo”.

_______________________
M.M.
Ufficio stampa
www.comune.bagheria.pa.it
tel./fax:  091.943813 mobile: 3470014952immondizia racolta

Commenta l'articolo