14122017Ultime Notizie:

Bagheria: al via un avviso pubblico per la ricerca di mercato di un software

panoramica bagheria–  L’amministrazione comunale ha bandito un avviso pubblico esplorativo finalizzato all’acquisizione di informazioni tecniche applicative con una relativa indagine di mercato per l’affidamento della fornitura di software per la gestione dell’ufficio tecnico comunale.

L’avviso pubblicato da oggi, 14 aprile 2015, risponde aa quanto stabilito dalla delibera di Giunta n° 46 del 12 marzo 2015 con la quale è stato conferito un atto di indirizzo politico amministrativo per effettuare una ricerca di mercato per acquisire ampia conoscenza sulle caratteristiche e sui requisiti dei software disponibili nel mercato per l’informatizzazione dell’ufficio tecnico Comunale.

L’indagine di mercato servirà a raccogliere informazioni relative al costo del software, alle sue caratteristiche, all’installazione, alla formazione del personale per informatizzare l’ufficio tecnico ed in particolare, rispondendo anche a quanto stabilito dal CAD il codice dell’amministrazione digitale, per conservare, fruire delle informazioni, archiviare in formato digitale, gestire e consultare i regolamenti comunali, le normative di riferimento degli strumenti urbanistici, di tutte le pratiche urbanistiche ed edilizie (DIA, SCIA, Concessioni, lottizzazioni, varianti, richiesta di agibilità, C.D.U, gestione del cimitero comunale ecc .. ). Il software dovrà inoltre archiviare realizzando delle banca dati. La gestione del sistema oltre al rispetto di tutte le normative vigenti, dovrà essere gestita attraverso un pannello di controllo semplificato e immediato, sia per gli operatori esterni sia per quelli interni. Ogni altro dettaglio è reperibile dal bando scaricabile dal sito web.

La procedura di affidamento avverrà mediante proceduta negoziata in economia senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi dell’art. 125 comma 11 del D.Lgv 163/2006.

Colo che sono interessati a manifestare la volontà di partecipare alla procedura negoziata, dovranno presentare la domanda entro le ore 12.00 del 5 maggio 2015, secondo lo schema pubblicato insieme all’avviso all’albo pretorio on line del sito web comunale; tra i requisiti dovranno essere attestati l’iscrizione della ditta presso la C.C.I.A.A. ed il possesso dei requisiti di cui all’art. 38, 41 e 42 del D.Lgs 163 del 2006 e dovranno fornire le referenze di precedenti installazioni sul territorio nazionale.

I plichi contenenti l’offerta dovranno indicare sull’esterno della busta la seguente dicitura: “Proposta per l’affidamento della fornitura di software per la gestione dell’Ufficio Tecnico Comunale di Bagheria.

Le domande dovranno essere trasmesse  con raccomandata AR inviata all’indirizzo: Comune di Bagheria (PA), – 90011 – corso Umberto I civ. 165; a mezzo raccomandata a mano, e mediante PEC al seguente indirizzo: settore6@postecert.it, in tal caso, la domanda dovrà essere trasmessa con firma digitale.

L’amministrazione comunale valuterà il software considerando la proposta ritenuta più vantaggiosa sia in termini di costi che di benefici apportati in base alle caratteristiche del software e dei servizi offerti.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al Dirigente del Settore II, Laura Picciurro (telefono 091943152 e fax 091943162 email: l.picciurro@comune.bagheria.pa.it)  oppure il Responsabile del Procedimento Cosimo Tantillo (telefono e fax 091943390 email: c.tantillo@comune.bagheria.pa.it)  oppure al Responsabile dell’Ufficio CED Ciro Raspanti (telefono 091943270, e_mail: c.raspanti@comune.bagheria.pa.it).

“L’informatizzazione dei processi e delle pratiche dell’ufficio tecnico, dell’urbanistica, e di tanto altro ancora non risponde solo ad un dettato normativo – sottolinea l’assessore all’Urbanistica, Luca Tripoli, ma risponde soprattutto alla necessità di offrire a cittadini e a tecnici e professionisti, banche dati, tempi certi dei procedimenti,  procedure più celeri e digitalizzate, in altre parole una PA efficiente, efficace e più moderna”.

 

_______________________
M.M.

Commenta l'articolo