17122017Ultime Notizie:

ASP SIRACUSA: LE PIU RECENTI INNOVAZIONI SULLE ARITMIE

Le più recenti novità in tema di diagnosi e cura nel campo dell’aritmologia, elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiache sono state affrontate a Siracusa in due giornate da esperti in materia provenienti da varie parti della regione nel corso del convegno organizzato dall’Unità Operativa di cardiologia e UTIC dell’Ospedale Umberto I di Siracusa diretta da Eugenio Vinci sul tema “Attualità in tema di aritmie e dintorni”.

A confronto medici delle branche di Cardiologia, Medicina interna, Medicina generale, Medicina dello sport, Geriatria, Medicina d’urgenza e Pronto soccorso. “La presenza di esperti che operano nelle strutture sia dell’Asp di Siracusa che di altre Aziende della regione – ha commentato Eugenio Vinci – ha permesso di fornire informazioni utili a quanti, operatori e pazienti, necessitano di risposte sul proprio territorio per evitare il ricorso ai cosiddetti viaggi della speranza”.

I lavori sono stati aperti dal direttore del reparto Eugenio Vinci. Anselmo Madeddu, in qualità di direttore sanitario dell’Asp di Siracusa nonché di presidente dell’Ordine dei Medici, ha porto il saluto ai partecipanti ed ai relatori ed ha introdotto i lavori ponendo l’accento sulla importanza non solo scientifica dei temi trattati, ma anche pratica, in funzione dello sviluppo nelle strutture ospedaliere della Sicilia di metodiche ultramoderne quali il trattamento della fibrillazione atriale mediante tecnica di ablazione, al fine di contenere il fenomeno di mobilità passiva, ovverosia l’emigrazione di pazienti verso strutture sanitarie di altre regioni per effettuare interventi e procedure fattibili con sicurezza ed efficacia negli ospedali siracusani.

La prima giornata dei lavori congressuali si è conclusa con una lettura magistrale del presidente dell’Associazione regionale di trattamento e cura delle aritmie cardiache Gianfranco Ciaramitaro docente di Cardiologia all’Università di Palermo.

La seconda giornata è iniziata con l’introduzione ai lavori da parte del direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta che si è soffermato, secondo la propria prospettiva e quella dell’Assessorato regionale della Salute, su costi e benefici di metodiche e terapie sulle tematiche in argomento.

I lavori, che hanno visto la partecipazione di specialisti provenienti da tutta la Sicilia, sono proseguiti con tre sessioni durante le quali sono state affrontate problematiche quali il controllo mediante “home-monitorig (monitoraggio domiciliare)” dei pazienti portatori domiciliari, prevenzione e terapia della morte improvvisa per aritmie cardiache, diagnostica della sincope. Il congresso si è concluso con l’intervento della segreteria scientifica composta oltre che dal direttore Eugenio Vinci, dai dirigenti medici dell’Unità operativa di Cardiologia e Utic di Siracusa Gianfranco Muscio e Giuseppe Romano.

Commenta l'articolo