18082017Ultime Notizie:

Abolita festa di Natale e via il crocifisso dalle aule: avviene a Milano

Il preside dell’Istituto comprensivo Garofani di Rozzano (scuole crocifissodell’infanzia, primaria e secondaria in via Garofani e in via Milano) ha deciso, a seguito della strage terroristica di Parigi, di dare una impronta di laicità annullando l’annuale festa di Natale.
Un appuntamento con canti e cori, frutto del lavoro dei bambini e dei maestri abolita da un deciso “no” in nome della laicità della scuola pubblica.
La festa, per evitare strumentalizzazioni è stata spostata al 21 Gennaio e rinominata “Festa d’inverno”, con un programma ben diverso dai classici cori natalizi: filastrocche di Rodari e canzoni di Endrigo saranno le protagoniste.
Un rinvio che i vertici scolastici giustificano come un “rispetto delle diversità” per timore che, qualche genitore di religione musulmana possa essere in imbarazzo nel far partecipare i propri figli a una festa con canti religiosi di stampo cristiano.
Ma questo non è bastato al gruppo di genitori già in rivolta da tempo per via della rimozione del crocifisso dalle aule.
Un altro capitolo della battaglia che vede il preside sulla barricata della laicità:
“I crocifissi non ci sono da tempo, un paio di genitori ha proposto di metterli nelle aule e il Consiglio di Istituto ha respinto la proposta”, ha detto Marco Parma, preside dell’istituto.

Giustificazione non sufficiente per tutte quegli studenti che si vedono portare via il Natale.

Valentina G.

Commenta l'articolo