18082017Ultime Notizie:

A.N.A.S. sostiene l’edizione nazionale di “In farmacia per i bambini”

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo l’anniversario della firma della Carta dei Diritti dell’Infanzia, approvata all’unanimità dall’Assemblea BIMBO FEBBRE FOTOGenerale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.
La Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è il trattato sui diritti umani più condiviso e ratificato di tutti i tempi (dal 1991 la Convenzione è legge anche in Italia), ma ancora oggi a milioni di bambini nel mondo i diritti più basilari sono negati: il diritto alla salute, a una famiglia, a una corretta alimentazione, all’istruzione.
Proprio in occasione della giornata mondiale dell’infanzia, il 20 novembre si avrà l’occasione di poter aiutare i bambini che vivono in condizioni di povertà sanitaria, grazie a una raccolta di farmaci e prodotti pediatrici da donare a 250 enti impegnati ad aiutare i piccoli in Italia (soprattutto figli di migranti) e ad Haiti.
La terza edizione di “In farmacia per i bambini”, a cura della Fondazione Francesca Rava-Nph Italia onlus, vede 1.120 farmacie coinvolte (il 38% in più rispetto all’anno scorso), con migliaia di volontari che si affiancheranno ai farmacisti nella sensibilizzazione sui diritti dei bambini e nella raccolta dei prodotti.
La Fondazione Francesca Rava aiuta l’infanzia in condizioni di disagio e rappresenta in Italia N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli),organizzazione umanitaria internazionale che da 60 anni accoglie i bambini orfani e abbandonati nelle sue case e ospedali in 9 Paesi dell’America Latina.
In Italia la Fondazione Francesca Rava è presente con volontari per il primo soccorso sanitario ai migranti, in particolare bambini e donne incinte, sulle navi della Marina nel Canale di Sicilia.

Grazie al contributo dei tanti volontari che hanno partecipato nell’edizione 2014, è stato possibile donare 90 mila confezioni tra farmaci pediatrici da banco, alimenti per l’infanzia e prodotti baby care a 182 enti beneficiari in Italia e all’Ospedale Pediatrico N.P.H. Saint Damien di Haiti, che assiste 80 mila bambini l’anno in questo Paese del quarto mondo dove un bambino su tre non arriva all’età di cinque anni.
Quest’anno l’obiettivo è ancora più ambizioso: gli enti beneficiari salgono a quota 250, includendo case famiglia, comunità per minori, comunità per mamme e figli; nella lista ci sono realtà che fanno fronte alle necessità dei bambini migranti.
L’iniziativa ha avuto la Medaglia del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri.
Sostengono l’iniziativa KPMG, Mellin, Solgar, Nutricia, Chicco ed EcoEridania, anche con la donazione di prodotti e il volontariato d’impresa.
Le farmacie aderenti si possono trovare su www.nph-italia.org

Valentina G.

Commenta l'articolo