18102017Ultime Notizie:

A.N.A.S. presenta la 37 Edizione dell’Efebo d’Oro

La ‘settimana dell’Efebo’ si apre con una videointervista ad Andrea efebo d'oroCamilleri che abbiamo realizzato per l’occasione e che presentiamo nel corso del seminario sull’importanza dei “ruoli minori” nel cinema e nella letteratura condotto da Enrico Magrelli.

Ma la rassegna quest’anno, non perdendo mai di vista il rapporto tra scrittura e immagine che la caratterizza, attraversa molti linguaggi espressivi del mondo dell’audiovisivo ai quali dedichiamo una ricca e apposita sezione che presenta, da una parte, le opere di uno dei più grandi videoartisti del mondo, Robert Cahen, a cui assegniamo un premio speciale e dall’altra due web serie innovative, Elba e Notte noir, che vincono ex aequo l’Efebo d’oro per i nuovi linguaggi.

Anche Anton Corbijn, Efebo d’oro per il cinema per il film La spia interpretato da Philip Seymour Hoffman, arriva al cinema da altre strade. Prima fotografo famoso per i suoi ritratti di attori e musicisti pubblicati da riviste come Vogue e Rolling Stone e poi, da regista di videoclip, vincitore nel 1994 un MTV Video Music Award per il video di un brano dei Nirvana.

Ma, convinti come siamo che i nuovi linguaggi non nascono senza la ricerca su quelli che li hanno preceduti, dedichiamo uno spazio ai quarant’anni di attività della Cineteca Griffith e un omaggio a due grandi registi recentemente scomparsi, Manoel De Oliveira e Gian Vittorio Baldi, con il film di cui hanno firmato due episodi, Mundo Invisivel, in prima visione per Palermo. Con l’Efebo d’oro alla carriera della Banca Popolare Sant’Angelo ad Angelo Barbagallo, per la prima volta, riconosciamo il ruolo centrale del produttore nella realizzazione di un’opera.

Commenta l'articolo